Il sindaco Cicero risponde con lettera aperta ai 4 ex sindaci Lupo, Ciolino Mazzola e Tumminello

Forse ti piacerebbe leggere...

14 Commenti

  1. CORRETTORE DI BOZZE ha detto:

    GRAZIE CASTELBUONO ( Ha dimenticato di inserirlo, lo inserisco io )

  2. Il piccolo scrivano fiorentino ha detto:

    Una lettera allo zucchero condita con duecento chili di veleno per mettere in guerra Ciolino e Mazzola che lui subito qualifica come animati da grande “sintonia ideale e politica” perché gira e rigira il discorso va a finire sempre lì. La paura che per lui gli ultimi cinque anni possano diventare un miraggio. E debba ritornare a lavorare. ma dove?
    La fascia trattenuta a casa. Attenzione però questa vicenda è stata riferita da Ciolino a un giornalista di cui naturalmente il sindaco non dice il nome. Figurati, ancora una volta sarà una vaccata.

  3. Mario Cicero ha detto:

    Al Piccolo scrivano fiorentino.
    Se lei sarebbe in pace con se stesso, non farebbe questi scivoloni, basta leggere con serenità la lettera, per comprendere che ho detto: nome, cognome , indirizzo e data di nascita del giornalista. Buone feste.
    “A tal proposito, ho appreso da un intervento nel corso di un pubblico dibattito tenutosi giorno 17 dicembre scorso, della vicenda della fascia tricolore storica, che fino al 2002 era stata utilizzata dai Sindaci che si erano succeduti nell’incarico negli anni precedenti, e che il Prof. Mazzola avrebbe trattenuto a casa alla fine del suo mandato; questa vicenda è stata raccontata dal Prof. Ciolino ad un giornalista.”

    • Il piccolo scrivano fiorentino ha detto:

      se non sarebbe che manca il codice fiscale del giornalista ci fosse veramente tutto. Anche il numero di scarpe.
      Ammetta però che lei è stato colpito dalla prima parte del commento ma ha risposto riferendosi alla seconda. Ormai questi suoi trucchetti non funzionano più. Si vede che è invecchiato.

    • Provveditore agli Studi ha detto:

      E se lei fosse in pace con se stesso e con gli altri non continuerebbe a fare questi scivoloni linguistici e a proporli di continuo. Nessuno dei suoi “amici della cuntintizza” glielo fa notare? Magari per non metterla in condizione di farsi ridere dietro fino a Norimberga. Ascolti: per il congiuntivo usi una tecnica
      terra-terra, che le suggerisco,e non sbaglierà più, tranquillo….
      Lei in siciliano come dice: si fussi ‘npaci ccu tia stissu….etc….
      Ecco, traduca direttamente e letteralmente dal siciliano in italiano e diventerà bravissimo: si fussi diventa automaticamente se fosse, per cui la frase sarebbe “se fosse in pace con se stesso ….etc… “
      La tecnica dovrà usarla ogni volta che avrà il timore di non accordare bene il verbo. Vedrá che i risultati saranno immediati. E la prossima volta a Norimberga l’apprezzeranno anche i tedeschi

      • Preside ha detto:

        Signor Provveditore ma lei per forza doveva mettere sarebbe prima di se fosse?
        Allora lo fa apposta? Così si confonde

    • Maestrina dalla Penna Rossa ha detto:

      Se Lei FOSSE in pace con sè stesso …sig.Sindaco
      Se Lei FOSSE…

    • Italiano zappuliato ha detto:

      Se pioverebbe non andrei in campagna a zappare.

  4. Antonio ha detto:

    ah ah ah ah ah caro Sindaco, con il CULTO DELLA PERSONALITA’ hanno proprio colto nel segno mi sa, data la risposta. Ripassi il XX Congresso del PCUS, l’autore del prossimo volume che citi potrà certamente aiutarla

  5. Sparviero ha detto:

    Mi raccomando al prossimo candidato sinnacu , prima di metterlo in lista , chiedetegli la Laurea….osinno’ mancu po” fari u scrutinaturi . Poveracci

    • Antonio ha detto:

      Poveraccio lei. Chi non sa neppure scrivere in italiano e si avventura in sgangherate invettive fa solo RIDERE, Lei appartiene agli scherani, agli amici della cuntintizza, ai sodali, aila schiera dei 700 e passa? comunque chi si propone per una carriera politica, almeno saper scrivere ed argomentare è il minimo, per non farsi ridere dietro. Ma che volete, vi va bene così? bene altri cinque anni di cura.

  6. Betland ha detto:

    La probabilità che il sindaco Cicero passi alla storia è prossima a quella in base alla quale padre Calî possa diventare beato

  7. Avvoltoio ha detto:

    se non ce l’ha lo mandiamo da voi. Tranquillo

  8. W Cefalù ha detto:

    E se anziché di Castelbuono fosse stato di Cefalù? O di Palermo? O di Venezia? Buon Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.