Il sindaco Cicero ritorna sulla “questione Pro Loco” con una lettera aperta alla cittadinanza

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. Niko ha detto:

    Ho avuto difficoltà a leggere per intero il testo, ma vorrei sottolineare che in linea di massima le conifere non generano polloni.

  2. Il tempo è galantuomo ha detto:

    Il taglio fatto nel 2019, che Lei stesso critica in questa lettera aperta per il risultato ottenuto, è stato fatto da Lei.

    Lo ha dimenticato??????

    Incredibile.

    Ma altri, il Pd, lo avevano criticato in quel momento e Lei diceva che erano solo polemiche pretestuose.

    Il tempo è galantuomo.

  3. unsipoleggiri ha detto:

    Signor sindaco la prego come un fratello, assuma un correttore di bozze.

  4. Uno dei dodici ha detto:

    La prossima volta, si faccia rivedere il discorso dalla sua correttrice di bozze, magari sarà più chiaro. Sarò tonto, ma non ho capito niente.
    Comunque, forza Cusimano!

  5. unsipoleggiri ha detto:

    In assenza di correttore di bozze, provi con la lettera chiusa così non la vede nessuno e evita brutte figure. Oppure telefoni, come diceva la pubblicità una telefonata allunga la vita … anche quella politica.

  6. Sempre peggio ha detto:

    Anche questa volta ha sprecato l’ennesima occasione per starsene zitto. Più parla (o scrive) e più peggiora la situazione.

  7. uno dei mille ha detto:

    secondo me ha finanziamenti da case farmaceutiche che producono analgesici perché leggerlo fa venire l’emicrania

  8. Siamo solo noi ha detto:

    quelle 12 persone che vivono di polemica sono forse i 12 spettatori che erano al suo comizio

  9. Dubbio atroce ha detto:

    Su questo sito ci sono alcuni commenti da parte di quelli che lei definisce leoni da tastiera con il nick nimici da cuntintizza. Sindaco, dobbiamo fare 2+2?????????

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.