La Costituente unica forza politica a sostegno di Anna Maria Cangelosi

Forse ti piacerebbe leggere...

58 Commenti

  1. giullare di corte ha detto:

    La frase citata in epigrafe con lei non centra proprio niente. Non tenti di spacciare per dovere quella che in realtà è pura e semplice velleità personale. Nessuno le ha imposto niente per cui debba sentirsi in dovere ma sia leale lei sta cercando di imporre la sua candidatura a tutti gli altri attori della scena politica attuale ed a questo solo a questo sta lavorando da due anni. Non addolcisca ora i modi contro l’attuale sindaco ( forse ricambiando) quando fino a ieri l’altro ne diceva peste e corna.

    • Il raglio dell'asino ha detto:

      L’unica cosa lucida di questo commento allucinato, impastato di livore e riferito a una persona, saltando volutamente a piè pari il gruppo politico che l’ha prodotto, è la firma: giullare di corte.

  2. Buona Novella ha detto:

    Alla luce dei fatti nessun alibi per tutti quei Castelbuonesi che sperano e ambiscono al cambiamento ed a una nuova stagione politica, nelle idee e nelle persone. Buon lavoro alla Prof.ssa Anna Maria Cangelosi. Grazie Costituente

    • Aria netta ha detto:

      Ahhhhhhh oggi mi sento liberata. Non credevo alla Costituente che sembrava stesse riciclando personaggi equivoci e stantii.
      Ora sì, qualunque cosa succeda.

  3. Merlo ha detto:

    I patti si fanno prima, non si può partire in quarta sperando che gli altri si accodano, la Costituente ha sbagliato e l’epilogo della sua presunzione non poteva essere che questo. Staremo a vedere come finirà.

    • Aquila ha detto:

      Merlo (nomen omen) gli altri non hanno ancora un candidato e non solo perché a Troina ci sono troppe cose a cui badare. Le elezioni non sono l’anno prossimo.

  4. P.M ha detto:

    Sono sempre più convinto che le elezioni non li vince Mario Cicero, ma li perdono gli altri un finissi di diri ma

    • Domandina ha detto:

      P.M. come si chiamava l’ultimo che le perse? Appuntati il nome. Potrebbe coincidere col prossimo che le perderà

  5. Mariuzzu ha detto:

    Non prendiamoci in gironon vi univa niente solo vincere Mario Cicero. Ma quando lo dovete contrastare in consiglio non avete mai avuto coraggio perché non siete capaci

  6. Lungimirante v ha detto:

    I Castelbuonesi meritano ben altro , ritiratevi tutti perché non avete nessuna mentalità politica ne lungimirante , lasciate che si candida solo il Sindaco uscente e se la cittadinanza lo vuole deve prendere il 50% degli aventi diritto .

    • O scienziati ha detto:

      Bum, ha parlato l’esperto. Se concorresse da solo gli basterebbe un solo voto a favore, magari il suo.
      Complimenti per l’analisi illogica

    • Il nulla cosmico ha detto:

      Tu che ti definisci lungimirante, la mentalità politica e la lungimiranza non sono starsene alla larga, non sporcarsi le mani, non perdere un minuto del proprio tempo e additare e condannare chi invece questo cerca di fare in ogni schieramento. Se siamo dove siamo è perché ci sono tantissime persone del tuo livello ed è vero che i castelbuonesi meritano ben altro. La mentalità politica e la lungimiranza è forse quella che ti porta a sperare che si debba lasciare che a candidarsi sia solo uno, sperando che non raggiunga il 50%? Ciò che esprimi nel commento non nasce da posizioni qualunquiste e neanche da un atteggiamento radical chic, come sarebbe nei tuoi propositi, ma dal vuoto spinto in cui ciò si forma.

  7. Il preside ha detto:

    Mi chiedo: ma se vengono dette due o tre bugie in un comunicato di poche battute ( e non sono bugie irrilevanti) , quante se ne potrebbero dire in cinque anni? È solo un piccolo, primo spunto di riflessione.

  8. Omnia munda mundis ha detto:

    “Malgrado gli avvertimenti del padre di non volare troppo alto, Icaro si fece prendere dall’ebbrezza del volo e si avvicinò troppo al sole; il calore fuse la cera, facendolo cadere nel mare dove morì.”

  9. Er Cipolla ha detto:

    Sula com agliastra da a culia

  10. Viva Annamaria ha detto:

    Comunque io voto Annamaria perchè tra la scarsezza di Cicero e Maiorana voterei l’originale, cioè Cicero.

  11. Ninni ha detto:

    Senza le zavorre si vola alto! Complimenti alla Costituente che procede con determinazione e chiarezza.

  12. Uno qualunque ha detto:

    E’ semplicemente vergognoso per chi sta fuori assistere a tali comportamenti disfattisti carichi di ignobile egoismo. Signori vi rendete conto che se i cittadini non saranno sconcertati al punto di marinare le urne voi sarete i futuri amministratori della cosa pubblica che non può essere gestita con la meschinità di come state agendo per creare i presupposti ad una alternativa della gestione attuale cosi come è nota e conosciuta da tutti? Ma quando imparerete che la cosa pubblica va gestita nell’interesse della collettività e non in quello egoistico e personalistico dell’amministratore di turno? La politica, quella giusta, è servizio e non è asservita a tizio a caio o a sempronio ma deve essere il nucleo centrale attorno al quale orbita un intera comunità. E’ la buona politica che scaturisce da buoni amministratori a fungere da forza indelebile di coesione tra elettorato ed eletti nella crescita e nello sviluppo di prospettive future. Se il nocchiero si fa abbindolare dal canto delle sirene nessun passeggero è al sicuro e traghettare verso lidi migliori sarà impossibile. Mostratevi responsabili e veritieri solo cosi potrete essere credibili ed affidabili.

    • assemblare la costituente ha detto:

      Questo commento mi sembra ripreso in continuazione dall’invito fatto ieri sera in occasione dell’assemblea della costituente.
      Si poteva almeno risparmiare la citazione di Falcone, che ha condotto al primo commento del giullare di corte e che non tiene conto del fatto che in paese ci conosciamo tutti.
      Si potrebbe trovare una soluzione dignitosa e salvare il lavoro di mesi.

  13. Don Chisciotte ha detto:

    Mio nonno mi diceva sempre un detto “Megghiu suli ca mali accumpagnati”.
    In questa frase si sintetizza l’attuale vita politica Castelbuonese, dove da un lato troviamo il re sole, dall’altro dei pseudo politici e in mezzo la costituente che propone un nuovo modo di gestire la nostra Castelbuono.

  14. Antonio ha detto:

    ci sta uno che gongola a via S.Anna. Con questa frammentazione rassegniamoci, altri cinque anni di cura. il candidato di Castelbuono in comune me lo aspettavo. Ne arriveranno altri. Cari signori, ricordate che servono almeno duemila voti, per sperare.

  15. Coltivatore diretto ha detto:

    Una volta a Castelbuono c’erano i Verdi ,e bloccavano qualsiasi cosa , Come è possibile che ancora oggi riescono a bloccare Iniziative di aggregazione per far progredire la collettività .

    • Ninni ha detto:

      In cosa dovrebbe risiedere il progresso della collettività bloccato dai Verdi? Quale aggregazione l’avrebbe garantita?

    • Enzo Biundo ha detto:

      Caro Coltivatore diretto,
      tu hai mai partecipato ad riunione o in assemblea dei VERDI???
      Ti risulta che i VERDI avessero una forza tale da superare il 50% + 1 dove si può decidere veramente e quindi bloccare?
      Questo caro Coltivatore diretto è una tua elucubrazione mentale,
      visto che le cose non sono andate come tu volevi, ti sfoghi addossando la colpa a qualcuno, e visto che i VERDI non sono più presenti nel panorama politico italiano, ecco i colpevoli.
      Caro coltivatore,
      tuo malgrado, anche se ci sono voluti 40 anni, i VERDI a Castelbuono hanno vinto, perché è cambiata la coscienza tra la gente e vogliono che si cambi il modo di far politica e la gestione della cosa pubblica.
      Caro Coltivatore diretto,
      solo tu sei rimasto indietro, ancorato a stereotipi che qualcuno ti ha inculcati, praticamente con mentalità chiusa, ti consiglio di continuare a zappare tanto se vuoi raggiungere il mondo che gira.

      • Coltivatore diretto ha detto:

        Ecco la risposta che aspettavo , io continuerò a zappare perché così posso seminare e raccogliere , ma voi cari verdi , con la vostra mentalità non raccoglierete mai nulla .
        Dividendovi con l’altra forza politica , facendo un danno enorme alla collettività.

        • Enzo Biundo ha detto:

          visto che non ha il coraggio di metterci la faccia, non merita nessuna risposta in quanto quello che sta raccogliendo è sotto gli occhi di tutti.

          • Braccia Rubate all'Agricoltura ha detto:

            Effettivamente dai “mi piace” che Coltivatore diretto sta prendendo sta raccogliendo bene, lei pure…… e come dice il detto “Chi semina vento, raccoglie tempesta!” Ottima strategia!

            P.S. Ma non era il sindaco di Castelbuono a non accettare le critiche?

  16. Questa non è Sparta! ha detto:

    Seguivo l’attività della Costituente perché li vedevo come alternativi alla stessa opposizione in consiglio.

    Rivedevo in loro lo spirito, oggi affievolito di quei stessi cittadini che un tempo sembravano volersi riprendere le istituzioni.

    Loro dicevano e dicono di essere alternativi. Eppure ad un certo punto anche loro sono caduti ed hanno ceduto il passo al realismo secondo il quale servono i voti per governare. E hanno iniziato a cedere al richiamo del compromesso. O meglio come si evince anche in maniera contraddittoria da questo comunicato, sono combattuti tra restare coerenti con sé stessi o cedere al realismo politico.

    Sembra abbiano provato a dialogare con tutti. Ma a quanto ho appreso non proprio con tutti! Forse perché il metro era il “peso politico” in termini di possibili consensi e voti alla fin fine.

    Tant’é che gli interlocutori privilegiati sono stati (e sono) chi sulla carta oggi ha più voti, anche se opposti a ciò di cui p
    dichiarano (mentre altri che paradossalmente potevano essere idealmente più vicini a loro o si sono allontanati volontariamente o sono stati volutamente considerati alla bisogna).

    In tutto ciò con un cambio di passo e un atteggiamento contraddittorio rispetto allo spirito battagliero iniziale.

    Un refrain continuo parte nel momento in cui la candidatura fortemente voluta si impone su tutto e tutti! Ribadendo la distinzione da tutte le altre forze politiche. Rimarcando il lavoro fatto in due anni e la prontezza di un gruppo compatto, che se così fosse veramente stato, non avrebbe mai dovuto considerare la strada del dialogo e marciare, guidato dalla neo Leonida con i suoi 300, in maniera compatta contro il novello Serse in una simil battaglia delle Termopili. E invece no!

    Tutto ciò onestamente, da ex loro sostenitore affascinato dalla Costituente, mi porta oggi a riconsiderare le mie speranze in un vero cambiamento, da loro inizialmente portato avanti. In sostanza, oggi disorientato, deluso e rassegnato.

    • Ninni ha detto:

      Non capisco perché la consapevolezza della Costituente di avere fatto un buon lavoro di analisi e programmazione per l’azione amministrativa futura avrebbe dovuto escludere la possibilità di cercare un dialogo con altre forze politiche, tenendo conto della modalità di voto con sistema maggioritario.
      Se la Costituente si fosse comportata in questa maniera sarebbe stata tacciata di non tenere i piedi ben piantati a terra e di porsi in maniera snobistica ed elitaria. E forse a ragione.
      Si è preferito cercare un dialogo senza pregiudizi, cercando ciò che unisce e non ciò che divide, che è la base di ogni dialogo che voglia dirsi tale . Forse si è peccato di un eccesso di fiducia e di ingenuità (rischio corso consapevolmente): tutto ciò, a rigor di logica, dovrebbe convincere chi ha guardato con interesse a questo movimento a sostenerlo ancora più fortemente! Non capisco davvero da dove nasca disorientamento, delusione e rassegnazione.
      P.s.: per quanto eroicamente, i Greci alle Termopili furono sconfitti. Tanto onore a Leonida e ai suoi 300 ma … la Costituente mira a vincere, come a Salamina!

      • Questa non è Matrix ha detto:

        La Costituente a prescindere dal suo percorso, forse avrebbe dovuto aprirsi prima a coloro con cui voleva dialogare.

        Facendo un analogia con il modo informatico avrebbe dovuto prima permettere alle altre forze politiche di scrivere il “codice sorgente” di quello che oggi è stato presentato come “il Programma” scritto dalla stessa e del quale le forze politiche avrebbero dovuto (o devono) testare una versione beta (e basta), prima di presentarla al pubblico.

        Per quanto il codice sorgente sia valido l’atteggiamento di chiusura ne limita il gradimento del pubblico, limitando ‘il prodotto” a un pubblico ristretto e permettendo a un programma magari open source, che ha bisogno di più release successive ad avere effetti positivi nel tempo.

        In sostanza, azzardando un paragone la Costituente è il sistema Apple, quasi perfetto e immune a errori, ma chiuso e adatto a “pochi eletti” e gli altri sono simili ai sistemi Windows o Android, più aperti e alla portata di tutti ma con frequenti bug di sistema.

        Io in tutto ciò avrei preferito che la Costituente fosse come Linux e magari nello specifico come Ubuntu che significa “Benevolenza verso il prossimo”.

    • Merlo ha detto:

      Niente é come sembra.

  17. Paese Ideale ha detto:

    La Costituente deve continuare nel suo percorso con incontri abbastanza partecipati come quello di oggi.

    Il novello Napoleone che è spuntato all’improvviso non andrà oltre le chiacchiere da bar, sempre che sia effettivamente candidato.

    • politologo ha detto:

      la frammentazione dell’elettorato nazionale ha il suo equivalente a Castelbuono. La memoria è corta, purtroppo, ma è così. Non c’è un solo elettorato, ce ne sono diversi. Hanno interessi diversi, visioni diverse e idee diverse. Un gruppo di persone, provenienti da ceto intellettuale, economicamente indipendente dalla congiuntura del paese, vorrebbe un’amministrazione (a parole) “europea” e “moderna”. Un ceto imprenditoriale nella ristorazione e intrattenimento, cresciuto negli anni, per il quale importa essenzialmente che “vengano forestieri a Castelbuono”, un ceto artigiano (in estinzione) a cui interesserebbe che si sbloccasse l’edilizia (ma ci sta esodo in uscita, e soldi in esaurimento dei residenti) un ceto precario cooperative, forestali, tutti questi seguiranno le sirene di chi saprà illuderli meglio. idem per il gruppo di persone assistite. il resto sono pensionati,, per i quali l’opinione del familiare conta in modo prevalente. L’illuminazione green, il paese smart, sono temi relativi. terrebbero banco ove ci fosse un’economia sana, e una consapevolezza civica svizzera. Che non ci sono. Tra questi gruppi, si devono trovare i voti per spuntarla

  18. Verità ha detto:

    Sintesi degli avvenimenti e analisi della situazione: 1) Il lavoro, i programmi, le idee, le iniziative rivolte ai cittadini, che la Costituente ha portato avanti con metodo e costanza sono sotto gli occhi di TUTTI; il nulla cosmico che ha contraddistinto tutte le altre forze politiche è sotto gli occhi di TUTTI. Si parla di rinnovamento politico ma quando questo arriva nessuno lo accetta; i vecchi attori pensano di avere il diritto di restare in scena all’infinito, vedono il nuovo come ostacolo alla propria permanenza e lanciano accuse di ogni genere. Così succede che la Costituente sia giudicata altèra e vanitosa se non apre le porte al confronto politico e alle alleanze; se invece accetta il confronto e le alleanze, udite udite, è perché ha bisogno di voti e vuole includere chiunque li porti. Si dice che voglia a tutti i costi imporre il proprio sindaco, quando invece è stata l’unica forza a presentarlo nei tempi concordati col tavolo politico, e quando finalmente, dopo lungo cercare, si trova una contro proposta, si pretende che la Costituente annulli il proprio lavoro, il proprio percorso per fare spazio ancora una volta agli attori di sempre, come atto dovuto. I cittadini che hanno a cuore il futuro del proprio paese saranno capaci di analizzare, riflettere e capire chi sta mettendo al centro Castelbuono e chi invece punta a restare al centro.

    • Questo non è il paese dei balocchi ha detto:

      Sarebbe tutto giusto, ciò che lei ha elencato se il percorso della Costituente fosse stato sempre coerente dall’inizio alla fine! Forse ci voleva più coraggio e incoscienza! Se la Costituente avesse lo avesse avuto avrebbe fatto il suo percorso lineare dall’inizio alla fine, e qui di cosa staremmo a discutere?

      Non si può parlare di apertura se a chi si chiede di entrare gli si porge uno sgabello scomodo all’angolo per ricordargli che rispetto a loro si è ciucci e monelli!

    • Io so io e voi.... ha detto:

      “il nulla cosmico che ha contraddistinto tutte le altre forze politiche è sotto gli occhi di TUTTI.”

      Se lei fa parte della Costituente si comprende perché o era meglio che restavate soli……e perché resterete soli!

  19. Cocorita ha detto:

    Nulla cambia, per non cambiare!! Mi dispiace scrivere questa frase…. ma leggendo questa pagina, la delusione è grande e la speranza in un cambiamento sembrerebbe allontanarsi in modo inesorabile!!!! Era importante trovare una sintesi fra compagini diverse per scrivere una nuova pagina della storia.. Si capisce, non è facile perchè probabilmente il processo di assimilazione e accomodamento non è mai indolore. Sono stata sempre lontana da certe logiche politiche e giochi di potere ma , da non residente, mi sta moltoa cuore il destino del mio paese… Io credo che bisognava volere a tutti i costi,costi quel che costi, una nuova stagione e se è vero che si lavora per il bene della cosa pubblica e non per compromessi o poltroncine, o ancora peggio per scambi di favori, per prese di posizione non oggettivate da personalismi, un compromesso si sarebbe dovuto trovare, perchè le finalità e gli obiettivi sono più alti. Io spero allora vivamente che ognuno possa rivedere le proprie posizioni, anche perchè nel migliore ottimismo, queste stesse forze devono comunque dialogare. Lo spero!!!

  20. Il diavolo e l'acquasanta ha detto:

    Dopo tanti commenti tesi a dimostrare che la Costituente è il diavolo, e gli altri la purezza politica, sarebbe il caso di ricordare ai lettori che molti di questi commenti appaiono strumentali e riconducibili a precisi personaggi mossi dall’obiettivo, visto che non ne hanno altri, di gettare discredito su coloro che cercano una intesa da nove mesi, ritrovandosi davanti un muro di gomma che non è stato in grado di esprimere un sindaco né a novembre né a dicembre né a gennaio. Ancora oggi il sindaco non ce l’hanno. Non mi pare ci siano state comunicazioni ufficiali. Quel nome è un prestanome ormai lo sanno tutti. Quindi di che cosa stanno parlando? Chi non vuole la coalizione? Chi ha fatto saltare i tavoli politici? Chi vuole imporre? Chi vuole consegnare il paese a Cicero? Infine, qualche grillo parlante che pensa di avere la ricetta per tutto e che dall’alto della sua riconosciuta autorevolezza vorrebbe dare lezioni di coerenza a tutta la scena politica, potrebbe fare un bagno di umiltà e leggersi due favolette per capire qualcosa della vita: La volpe e l’uva e le due bisacce date da Giove agli uomini.

  21. Pessimista ha detto:

    C’erano una volta i Verdi che, a Castelbuono come in ogni dove, si opponevano a tutto e tutti a loro dire per il rispetto dell’ambiente ma di fatto hanno provocato il blocco di qualsiasi iniziativa imprenditoriale, edile, energetica e amministrativa. La giusta idea di protezione dell’ambiente elevata da questi gruppi all’estremismo ha portato su larga scala alla dipendenza energetica dell’Italia da altri paesi e i risultati in bolletta sono sotto gli occhi di tutti. Castelbuono vuole davvero questa svolta estremista? Castelbuono è pronta a pagarne le conseguenze economiche e sociali che porterebbero inevitabilmente ad un ulteriore spopolamento? A qualcuno non è chiaro che le imprese che trainano l’economia di Castelbuono hanno bisogno di semplificazioni e condizioni favorevoli di sviluppo non certo di ideologie immobiliste ed estremiste dettate da chi ha lo stipendio garantito il 27 di ogni mese.

    • OTTIMISTA ha detto:

      Ti sei scordato di menzionare cicloni e terremoti e il covid.
      In effetti per essere cretini non c’è neanche bisogno di allenarsi

    • Utente ha detto:

      Cit. “questi gruppi all’estremismo ha portato su larga scala alla dipendenza energetica dell’Italia da altri paesi e i risultati in bolletta sono sotto gli occhi di tutti.”

      Devo dissentire!
      Se “l’estremismo verde” avesse avuto gli effetti di cui lei parla, oggi invece di dipendere da gas e petrolio (importati) utilizzeremo esclusivamente il sole e il vento di cui né godiamo praticamente tutto l’anno!

      E invece no! Proprio quegli imprenditori che hanno appoggiato le politiche ambientali attuali, hanno favorito il profitto immediato e ignorato le conseguenze a lungo termine (per non parlare del consumo del suolo e degli altri effetti)

    • Giuseppe ha detto:

      “le imprese che trainano l’economia di Castelbuono hanno bisogno di semplificazioni…” per favore mi dici quali sono le IMPRESE che trainano l’economia?non è polemica, voglio solo capire

      • Totò u curti ha detto:

        E soprattutto quali sono le semplificazioni, possibilmente “legali” adottate…spero non ti riferisci alla possibilità di posteggiare in maniera selvaggia in prossimità di bar (es. Calagioli)!

    • Rimettiamo i nostri debiti ha detto:

      Tenga presente che la classe politica che dice di rappresentarla ha lo stipendio ogni 27 del mese… altro che partita IVA. Sono stipendiati e adesso stanno lottando per il rinnovo contrattuale… e poi i lavoratori che percepiscono lo stipendio ogni mese consentono allo stato di poter programmare quali servizi offrire e quali sussidi erogare, ivi incluse le disoccupazioni percepite dai camerieri quando vengono licenziati dopo la stagione delle vacche. Se non ci fosse la disoccupazione, col cavolo che andrebbero a lavorare mentre voi trainate (col SUV, magari) l’economia del paese.

    • Plautilla ha detto:

      Se non ci fossero gli odiati “27 assicurato” a chi venderebbero beni e servizi le imprese che trainano l’economia di Castelbuono?

  22. Geppetto ha detto:

    i due compari: Il gatto e la volpe.

  23. Utente ha detto:

    E mente tutti voi giocate a “candidato ideale” Mario Cicero sta gongolando nella assoluta certezza di essere rieletto imperatore dì Castelbuono.

  24. Ugo ha detto:

    Certo che fa impressione vedere parlare del candidato sindaco di CCastelbuono come fosse un presidente del Consiglio ( non quello castelbuonese..). Il sindaco di Castelbuono..paesino con meno di 10 mila abitanti..decide parcheggi blu, sensi unici, ztl, se la polizia locale debba avere l autovelox, se prendere acqua dal fiume, qualcosa sul mercato settimanale, qualcosa sulla festa patronale, insomma robette da ” ridere” perché le cose serie le decide Roma o meglio Bruxelles. Quindi chiunque vada non potrà sollevare e neanche affossare il PIL del ns comunello. Per cui credo valga la pena di provare ad vere un nuovo sindaco donna.

  25. Ugo ha detto:

    Infatti l unica semplificazione che può dare un sindaco che sia verde, nero o rosso è quella.

  26. P.M ha detto:

    Sono sempre più convinto che se la Costituente e le altre forze politiche(come Castelbuono in Comune ecc…)si unissero, vincerebbero Castelbuono e castelbuonesi, perché la comunità sarebbe rappresentata da gente seria e preparata.

    • Contadino ha detto:

      La piazza di Castelbuono chiede vivamente e tassativamente che tutte le forze politiche si UNISCONO , i tatticismi servono solamente a fare Danno .
      Se amate il nostro paese State tutti insieme .

    • Alea iacta est ha detto:

      Il problema è che, chi si pone presuntuosamente “ncapi a carteddra a munnizza”, ha fatto sin da subito terra bruciata e subito dopo tabula rasa con tutte le forze politiche! E questo comunicato (e alcuni commenti dei suoi aderenti) ne sono la prova provata!

      • Giuseppe ha detto:

        infatti vi meritate il sindaco che va a farsi campagna elettorale con 10 kg di sasizza dagli operai forestali e che promette schiticchi pane cunsatu e ..enogastronomia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.