Inaugurato il “Giardino del Sole a Finale di Pollina”, Musotto: “Lungomare sempre più attrattivo”

6 Commenti

  1. Vincenzo capuana ha detto:

    Una lezione di civiltà politica.
    Il neo Sindaco (Musotto) inaugura una opera avviata dal Sindaco precedente (Magda).

    Finita la campagna elettorale si lavora tutti insieme per il bene di comunità’ e deve esser capacità di chi governa esser inclusivo verso le proposte degli altri.

    Non devono esser necessarie, ad esempio, 1000 mille firme per aver dubbi su un’opera progettata senza un processo partecipativo condiviso.

    È auspicabile un clima del genere, anche per questa nostra comunità, dove purtroppo si vive in una condizione di campagna elettorale permanente.
    Nonostante la pandemia, che dovrebbe unire e non dividere.

    Finirà questo tempo, speriamo.

    • Speranza ha detto:

      Finirà quando certi personaggi, finalmente, si ritireranno dalla scena politica. O li ritireranno gli elettori se avranno la mente e gli occhi aperti.

    • lesa maestà ha detto:

      Purtroppo utopia in questo paese dove vige il pensiero unico. Ci sono stati nostri concittadini attaccati duramente solo perchè la pensavano diversamente alla faccia della dialettica politica, questo atteggiamente da “un mi tuccari che mi scuozzul” ha sinceramente stancato. È lesa maestà dire che la fontana della Madonna del Palmento è si poteva fare meglio o chiedere di piazza Parrocchia. È lesa maestà criticare alcune scelte proprio perchè si è persa l’abitudine al dialogo.

  2. salto generazionale ha detto:

    soltanto con un salto generazionale sarà possibile eliminare questo clima pieno di rancori e personalismi.
    sono pronte le forze politiche?
    sono pronti i castelbuonesi?

  3. incazzato grigio ha detto:

    no non sono pronti. tanto é vero che i dinosauri hanno avuto bisogno di posizionarsi. siete degli stupidi ubriachi della vostra centralità . sarete responsabili di fronte alle generazioni future del deserto che provocherete. siete degli irresponsabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.