Iniziata la demolizione del corpo C della scuola a velocità della luce

Forse ti piacerebbe leggere...

31 Commenti

  1. Margot ha detto:

    Pinocchio docet…

  2. Cittadino ha detto:

    Io davvero provo schifo, vergogna e disgusto ad essere amministrato così. Praticamente mille e passa firme per il recupero del Teatro Le Fontanelle non valgono assolutamente niente. Tanto Cicero ha deciso che deve essere un “cammarone” per feste e vinaioli e così sarà. Pubbliche proteste, sit-in di cittadini, alunni, genitori ed insegnanti valgono ancora meno. Se non è dittatura, poco ci manca. Se Cicero decide una cosa è quella e basta praticamente. Perciò ieri incontro con il presidente del consiglio Piscitello che si diceva aperto al dialogo e oggi una ruspa butta giù la scuola? Ma dove siamo arrivati?!

  3. Antonio2 ha detto:

    C’era d’aspettarselo.
    Cosa volete che possa produrre una mescolanza di: testa dura, orecchie da mercante, superbia, senso di grandezza smisurato,… se non: tirare dritto ancora più caparbiamente e fregandosene di ogni altro parere specie se sensato e razionale?

  4. Antonio2 ha detto:

    Visto che la situazione ormai è andata oltre il limite. Soluzione? La cittadinanza denunci alla Procura: Sindaco, Presidente di Regione e tutti coloro che stanno spendendo più di 3 milioni di fondi pubblici per realizzare un’edificio scolastico che, da progetto, offrirà agli alunni castelbuonesi ancor meno di quello già esistente.

  5. Alessandro ha detto:

    Ma sicuro che il sindaco sia di Castelbuono? A me sembra di un altro mondo…

  6. paolo ha detto:

    quando i valori non servono più è l’unico valore diventa il dio denaro

  7. pino ha detto:

    da cittadino castelbuonese non voglio esprimermi, sarà che il sindaco abbia ragione : bisogna adeguarsi alle leggi. probabilmente questi 3 milioni e 500 mila euro bisogna spenderli e cicero li ha spesi e li sa spendere bene, i valori non contano oggi quello che conta è altro.

    • Antonio2 ha detto:

      Quindi se i soldi sono pubblici, bisogna spenderli comunque. “Bene”. Questa è proprio la mentalità che continua a portare al disastro le casse dello Stato e ad avere pessime infrastrutture e servizi (specie al sud e in Sicilia). Quando si finirà di pensare che: denaro pubblico=di tutti=di nessuno, forse si comincerà a spenderlo come farebbe il cosiddetto padre di famiglia. E non per i soliti miseri interessi elettorali e di consenso in generale a cui, ovviamente e purtroppo, Castelbuono non è “immune”.

  8. P.M ha detto:

    Tutto questo si chiama sindrome dell’onnipotenza. Del nostro primo cittadino.Non smetterei mai di dire mah

  9. Rosaria ha detto:

    Non oso immaginare lo scenario in cui si troveranno a lavorare gli alunni e i docenti al rientro dalle vacanze…. Senza contare i problemi di sicurezza. Povera scuola, povero paese, poveri noi…. Una sola certezza: il mondo ci guarda e si sarà fatto un’idea!

  10. Terza media serale ha detto:

    I lavori di demolizione, per logica devono essere conclusi in questo periodo festivo in cui gli alunni sono in vacanza per evitare rumori durante le lezioni. Per quanto riguarda la scuola, il corpo originale è stato costruito negli anni ’50. Adeguare un edificio di quegli anni all’attuale normativa antisismica oltre che economicamente non conveniente, da un punto di vista strutturale non è di facile attuazione. Ricordatevi che li dentro devono studiare i nostri figli ed in Italia di scuole accartocciate per le scosse di terremoto c’è ne sono state. Non entro in merito sulla presenza o meno di aule, mense ecc perché nn ho visionato il progetto. Ma credo che per normativa, le scuole devono avere determinati requisiti.

    • asservito ha detto:

      te l’ha scritto lui cosa dovevi dire?
      Se viene il terremoto cade prima san leonardo o questa scuola pericolosa?
      Siete vergognosi e senza scheletro

      • Terza media serale ha detto:

        Non so chi sarebbe lui. Per il resto San Leonardo è stato appaltato ed i lavori sono stati eseguiti durante la precedenza sindacatura, quindi i lavori sono stati fatti come si deve.

        • asservito ha detto:

          Anche se i lavori sono stati fatti come si deve ma questo lo dici tu il tuo sindaco non ha avuto il collaudo di San Leonardo ma ha aperto lo stesso la scuola pur sapendo che se viene il terremoto quella scuola può accartocciarsi. A San Paolo stava bastando anche meno per fare danni.

          • Terza media serale ha detto:

            Ho votato altro candidato. Tu che sei molto informato ci puoi delucidare sul perché non è stato rilasciato il collaudo?

            • asservito ha detto:

              Vi vergognate ad ammetterlo, come quelli che hanno votato Berlusconi ahahahahah

              • Terza media serale ha detto:

                Sono fiero di aver votato un non sindaco e di avere le mie opinioni al di fuori della politica. Tu dimostrami che quello che ho affermato non sia vero. Fatti no solo parole

                • asservito ha detto:

                  Tu puoi essere fiero di ciò che vuoi ma i tuoi commenti sono sempre a sostegno di Cicero anche sull’amianto. Allora o ti vergogni a dire che hai votato per questo sindaco, come quelli che si vergognano di ammettere che hanno votato Berlusconi oppure sei un sostenitore sfrenato di Cicero ma nell’urna lo hai tradito votando Lia Romé Ahahahahahahahaah

                  • Terza media serale ha detto:

                    Io sostengo solo le mie convinzioni. Tu ancora mi devi dimostrare che ho torto. Fatti no parole

                    • asservito ha detto:

                      quali sono i fatti che sei lo scendiletto di Cicero?

                    • Terza media serale ha detto:

                      Non hai piu argomentazioni ed attacchi. Non sono lo scendiletto di nessuno. Fatti no parole

                    • terza liceo classico per anzianità ha detto:

                      quali sono i tuoi fatti? Che ti vergogni a dire che hai votato per questo sindaco e lo hai difeso anche per l’amianto? Per ora solo parole. Come lui. Se vuoi possiamo continuare

  11. Baccarat (nel senso di zero) ha detto:

    Ovviamente stiamo parlando di mondi siderali rispetto al nostro “piccolo mondo antico”, ma almeno prendere ispirazione non chiedo molto:

    https://www.niiprogetti.it/la-scuola-del-futuro/?doing_wp_cron=1640878324.1521270275115966796875

    Poveri noi, parafrasando un vecchio rimprovero di un genitore castelbuonese al figlio col vizietto del gioco direi, ” Io non ho paura che tu abbia perso, ho paura che tu ti voglia rifare”

  12. Uno dei tanti sconcertati ha detto:

    Nell’articolo precedente sono stato molto prolisso adesso molto laconico perché ormai non c’è più nulla da fare in quanto la politica locale ha fatto il suo gioco puntando e sperperando soldi pubblici e nel contempo carpendo la buona fede di chi vi ha dato la fiducia speranzosi in una una gestione della cosa pubblica diversa da quella che si ritrova sotto gli occhi.
    Ma una cosa simpatica potete ancora farla: statevene zitti.
    In pubblica Assemblea e nei social dopo il sit-in di ieri mattina avete affermato l’esatto contrario di quanto avvenuto questa mattina nel cantiere di via Isnello.
    Abbiate rispetto della dignità altrui.

  13. Parenti-serpenti ha detto:

    Il sindaco sappiamo benissimo che ogni cosa che fa è una vergogna ma, l’opposizione dov’era quando si decideva per questo scempio? Mangiavano e mangiano tutt’ora biscotti? Candidatevi nuovamente e vedrete che nemmeno le famiglie vi voteranno!

  14. profeta ha detto:

    Chissa’, magari un risultato positivo (e sarebbe pure la volta buona) questo abbattimento, nel futuro prossimo, lo porterà… a posteri l’ardua sentenza!

  15. Terza media serale ha detto:

    Complimenti per la memoria. Non ricordo cosa ho scritto per l’amianto. Vedo che voi avete buona memoria

    • terza liceo classico per anzianità ha detto:

      tu manco capisci che i commenti sono tutti in memoria. li trovi in alto a destra. Ci sarà una ragione perché quelli che hanno la testa come te votano tutti per lui.

      • Terza media serale ha detto:

        Scusami ma le tue argomentazioni ormai sono sempre le stesse. Nn hai più cosa dire e ripeti sempre le stesse banali frasi. Per concludere….. Tu nn salirai mai le scalinate di buckingham palace. Fatti no parole.

        • terza liceo classico per anzianità ha detto:

          Invece le tue argomentazioni non le abbiamo ancora lette. Quali sarebbero i fatti di cui avresti parlato fino a ora?
          Hai ripetuto come un pappagallo quello che ti hanno detto di dire in giro e poi, come un disco incantato, hai continuato a scrivere “fatti no parole” .
          Per Buckingham Palace, per una questione di umanità e di carità cristiana, è giusto lasciare spazio al sindaco che tu hai votato l’altra volta. Altrimenti come farebbe? Cosa farebbe?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.