La Polisportiva Castelbuonese vince il super-derby per 1-0 e torna capolista

31 Commenti

  1. Homo Sportivus ha detto:

    Giornata di grande sport con il derby che è riuscito a fermare Castelbuono di mercoledì pomeriggio! Cornice di pubblico stupenda, tifoserie calde e sfegatate, giocatori tesi ma concentrati, tutto fila liscio, si va verso uno 0-0 che avrebbe accontentato tifosi e giocatori. Ma interviene un tizio in giacchetta nera, che notando una certa indifferenza da parte della tifoseria, decide di prendersi un po di gloria in maniera alquanto bizzarra.
    Passi il rigore non concesso, passi la pignoleria eccessiva che non aiuta di certo chi è in campo, ma la mania di protagonismo nell’espellere un giocatore di una squadra, lasciandola in 10, e considerando lecite la reazione di alcuni “uomini” dell’altra, hanno rovinato lo spettacolo, riscaldando eccessivamente giocatori e pubblico, proprio no. La conseguenza è il gol della Polisportiva. Se poi aggiungiamo che qualche giocatore pensa di essere in una “ARENA” e scambia il pubblico con bandiere rosse per Toreri è finita!! Il “GIGLIO ” granata si è appassito di fronte a codesto pubblico, che lui sogna di vedere ovunque andrà a giocare. Ringrazi il suo pubblico e anche quello avversario, perchè oggi si deve solo ringraziare l’Ypsigrota (non dico Castelbuonese per non essere frainteso)che a costo di partecipare a questo storico evento ha sospeso anche l’attività lavorativa, e di questi tempi vuol dire molto.
    Grazie

    • Verusca ha detto:

      Si vede che il suo commento non è assolutamente di parte, oggi ha vinto lo sport in genere, i gesti dei singoli giocatori non sono controllabili, comunque purtroppo per lei vince chi fa gol si rassegni all’idea, solitamente chi perde ha sempre da ridire contro il tizio in giacchetta nera, tipico di chi non fa sport.

    • Joe Shark ha detto:

      Da chi fà informazione, anche sportiva, ci si aspetterebbe un minimo di obiettività e conoscenza reale di ciò che si intende comunicare.
      La sua disamine, oltre che palesamente di parte, è piena di inesattezze oltre che offensiva e poco sportiva. Ma è noto che a saper vincere lo siamo capaci tutti, o quasi, a saper perdere vi riescono in pochi, e certamente lei non è tra questi.

      Prima di venire al dunque, desidero fare una breve premessa, ossia che lo spettacolo mostrato da entrambe le tifoserie meriterebbero altre categorie, e non è retorica, perchè ieri mi sono piacevolemente meravigliato di tanta passione che si trova in ogni tifoso di Castelbuono, indipendentemente dai colori amati.

      Fatta la doverosa premessa, esprimo il mio pensiero, dove innanzitutto non mi trovo d’accordo sulle valutazioni da lei espresse, non sul rigore, il quale mi trovato a tre metri dall’azione (ero nei pressi della recinzione) e vi garantisco che Falanga, una volta superato da Giglio, si è lasciato andare, e Giglio, anche di mestiere, ha fatto la medesima cosa; un rigore che per la dinamica sembrava più netto di quanto in realtà non lo è. Darlo sarebbe stato anche molto eccessivo, francamente. Ma ovviamente è un discorso opinionabile e qui ogni tifoso direbbe la sua, come di suo diritto.

      Ciò che non è opionionabile è il suo modo di giudicare uomini e fatti. Primo, dimentica che lo stesso Giglio, nel secondo tempo, subisce una gomitata al fianco,a palla lontana, tanto che lo stesso terzino rischia l’ammonizione per reazione…(ovviamente questo non lo ha visto, certo…). Lei dimentica il fatto che il giocatore Sardina viene espulso per plateali proteste, e sfido chiunque conosca un po di calcio, se quelle reazioni del giocatore non siano meritevoli del cartellino rosso.

      Tornando a Giglio, mi preme informarla che, avendo massimo rispetto per i tifosi di tutta Castelbuono, ma mi risulta che il ragazzo ha calcato campi molto più prestigiosi e con tifoserie più numerose e più calde, quindi, con tutto il grande rispetto per i Castelbuonesi, abbi la cortesia di scrivere con cognizione di causa, perchè rischia di fare davvero pessime figure.
      Lo stesso mister Nardi, ieri ha detto pubblicamente, al termine della gara…”Giglio è quel giocatore che se voleva andare nei professionisti, ci sarebbe andato dalla prima porta. Lo ho avuto a Patti e lo conosco benissimo. E’ un giocatore di categorie professionistiche”…..onore e merito al buon Ciccio Nardi e merito a tutti quelli che hanno giocato per i tre punti, senza risparmiarsi.

      Visto che lei lo ha citato ed io mi sento di difenderlo (ne sono anche il suo procuratore) le dico che Giglio non ha inevito contro i tifosi, ma rispoto ad un singolo tifoso che, salendo sulla recinzione (questo non lo ha anche notato, vero?)ha inveito e minacciato pesantemente, e Samuele ha risposto per le rime. Vi aggiungo che, cosa molto importante, che lo stesso Giglio, a termine della gara, è andato a scusarsi con lo stesso tifoso, dicendoglic he se anche aveva subito pensati offese e minacce, non avrebbe dovuto rispondere….e sà cosa è successo?…un VILE tifoso del castelbuono, con Giglio di spalla, gli ha sferrato un pugno, per poi andandosi a nascondere…come conviene ad un VERO CONIGLIO.

      Il resto è storia…e mi auguro che entrambe le società raggiungano gli obiettivi prefissati, ma per il resto…mi auguro che alcuni pseudo-tifosi imparino ad essere meno fanatici e più sportivi e chi si presta a fare informazione, che lo faccia anche con un pizzico di obiettività e sportività in più, che non guasta mai.

      • Homo Sportivus ha detto:

        Noto con molto interesse che Lei, oltre che tifoso e procuratore, è anche veggente!!!
        Proprio oggi pensavo che su tutte le testate sportive si parla di smorzare i toni a cominciare dai giocatori.
        Sicuramente nella mia umile disamina ho dimenticato (e me ne scuso)lo scriteriato comportamento del Sardina che proprio li non ci doveva stare, e che con il suo comportamento ha inciso sul risultato finale, (non me ne voglia se sminuisco il valore del gol di Iannolino) e tralasciando chi ha dato inizio a tutto questo; ma ciò non toglie che il signor Giglio non può rispondere alle minacce di uno pseudo-tifoso con altre minacce, (mi creda io ero dal lato giusto mentre Lei a quanto pare era alle spalle quindi non poteva vedere il labbiale!!) non comportandosi da vero professionista.
        Concludo plaudendo i vincitori, i vinti e le tifoserie,anche se di squadre meno gloriose e chiedendo di avere pietà per un umile sportivo che ama lo sport e la lealtà sportiva.
        P.S. se Lei è il procuratore di Giglio, mi consenta di dirLe di essere un pochino più obiettivo, darà un miglior servizio al suo assistito.
        grazie

  2. Noam Chomsky ha detto:

    La strategia della distrazione

    L’elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dai cambiamenti decisi dalle élites politiche ed economiche, attraverso la tecnica del diluvio o inondazioni di continue distrazioni e di informazioni insignificanti. La strategia della distrazione è anche indispensabile per impedire al pubblico di interessarsi alle conoscenze essenziali, nell’area della scienza, l’economia, la psicologia, la neurobiologia e la cibernetica. “Mantenere l’Attenzione del pubblico deviata dai veri problemi sociali, imprigionata da temi senza vera importanza. Mantenere il pubblico occupato, occupato, occupato, senza nessun tempo per pensare, di ritorno alla fattoria come gli altri animali (citato nel testo “Armi silenziose per guerre tranquille”).

  3. ypsigro ha detto:

    una partita condizionata in tutto e per tutto dall’arbitro. al di la del risultato,c’è gente che si professa castelbuonese e poi critica un paesano come marandano.mi spiace ragazzi, ma davvero non ve ne frega niente del paese ne tanto meno dei paesani che possono andare avanti in questo sport.e a dirla tutta una polisportiva di un paese dovrebbe avere tutti paesani in squadra altrimenti dovrebbe cambiare nome!cercate di capire l’antifona……

    • Utente occasionale ha detto:

      Mi trovo perfettamente d’accordo con la sua osservazione. Vorrei solo aggiungere uno spunto riguardo la presa di posizione e l’atteggiamento assunto dalla polisportiva in una occasione in particolare. Trovo assolutamente inopportuno l’atteggiamento mostrato ieri dal giocatore simone antista, che nei minuti finali ha cercato di “zittire” i tifosi dell’asd, suoi compaesani, tra i quali possibilmente c’erano anche suoi parenti e amici. Soprattutto in considerazione del fatto che proprio qualche minuto prima il suo compagno Federico Città al momento della sostituzione aveva applaudito sportivamente entrambe le tifoserie.
      La prima cosa che ho pensato è stata “Ma cosa siamo diventati?”.
      Diciamoci la verità, i tifosi sono quelli che sono e capisco che ieri era una partita molto sentita, (non metto in dubbio che qualche parola grossa dagli spalti dell’asd sia volata) ma da semplice osservatore mi sarei aspettato molto di più dai giocatori di una società che si professa così seria, organizzata e professionale. Soprattutto dato che la polisportiva ( e parlo della dirigenza) non perde mai occasione per lanciare frecciatine a chi si è invece sempre occupato della crescita sportiva e disciplinare di centinaia e centinaia di ragazzi castelbuonesi e che anche in una stagione “anomala” per i suoi standard ha cercato prima di tutto di promuovere il vivaio e ha comunque tra i titolari fissi 4 paesani. Ma ovviamente tutto ciò ai più non importa, l’importante è che si vinca sempre, così si ha sempre ragione.

  4. well done ha detto:

    In tutto ciò parlano i fatti, la Polisportiva ha vinto.

    • ypsigro ha detto:

      e x forza.appena l’asd toccava palla quasi in area,subito veniva fermato dall’arbitro!vuoi x un fallo inesistente,vuoi x fuorigioco inesistente,vuoi x un rigore netto ma fermato sempre dall’arbitro x simulazione,come poteva vincere l’asd?forse tirando da una porta all’altra e dico forse gli convalidava il gol!

      • well done ha detto:

        Non sapete più a che santo votarvi, che tristezza.

        • ypsigro ha detto:

          sai cosa avrei voluto io invece?vedere la vostra reazione se vinceva l’asd.proprio ero curioso di vedere quali santi votavate!siamo sulla stessa barca amico,x essere un incontro leale ed essere felici di qualsiasi risultato,si doveva giocare senza l’intromissione dell’arbitro che si vedeva ad occhio nudo x tutti i 90 minuti che non era l’asd che doveva uscire vittoriosa!ops,non ha neanche dato il recupero con tutti gli stop che ci sono stati!detto questo,non sono contro la polisportiva ma bisogna essere obiettivi!

          • well done ha detto:

            ahahahha si vede che non 6 stato attento il recupero l’ha dato e anche abbondante 5 minuti ha dato, vedo che non 6 stato poi cosi attento.

  5. EPAMINONDA ha detto:

    Oggi è stata una giornata storica, campo gremito, tifoserie speciali e corrette, un derby combattutissimo, dove entrambe le squadre hanno dimostrato il loro valore. Ma A vincere è stata la Società, che ha conquistato la PROMOZIONE dopo molti decenni sul CAMPO, che da 4 anni con un progetto serio e vincente, dalla terza categoria andrà dritto in ECCELLENZA, riportando entusiasmo e sopratutto ha fatto tornare la gente al FAILLA, a differenza dell’altra società che non essendo in grado di vincere un campionato di seconda categoria è arrivata in promozione con scorciatoie abbastanza discutibili…. Merito alla polisportiva castelbuonese per tutto quello che ha fatto e continuerà a fare…..

    • Homo Sportivus ha detto:

      Capisco l’euforia, ma da qui a dare per scontato che si sia già vinto il campionato…a meno che Lei non sa qualcosa che a noi sfugge!!!
      Ciò detto, merito alla Polisportiva che comanda la classifica e sicuramente, tranne qualche strano avvenimento, disputerà i play-off, ( mi scusi se non considero la promozione diretta, ma parlo di traguardo minimo). Quindi ci aspettano mesi di trepidazione, di grande tifo e sfottò ai rivali paesani, mi auguro con grande rispetto.
      Ma occhio ai Beoti!!!
      saluti

      • well done ha detto:

        Non vinceremo il campionato, magari arriveremo ai play-off, l’importante è aver vinto con voi, occhio che le sabbie mobili della retrocessione si fanno sentire. -13

        • Homo Sportivus ha detto:

          Certo spendere migliaia di euro per il piacere di vincere con l’A.S.D. non ha prezzo, vero???
          E’ proprio vero, chi si accontenta gode!!

          • well done ha detto:

            Migliaia di euro? vatti a vedere quanto a speso il tuo presidente e poi mi sai dire. Una cosa è certa, il presidente della Polisportiva Castelbuonese, se ha speso non lo ha fatto solo perchè come unico obbiettivo aveva quello di vincere contro l’ASD ma di stare nelle zone alte, cosa che a voi fin’ora non è riuscita, e vi state mangiando le mani per questo perchè l’invidia è tanta, concludo dicendo riguardo le spese che l’ASD non solo ha speso molto di più della Polisportiva ma lo ha fatto malamente, altrimenti non sareste al polo sud.

  6. well done ha detto:

    Dico a Homosportivus, Ypsigro e utente occasionale, che non si nota proprio la vostra sportività perchè è talmente facile ed evidente per voi che l’arbitro abbia deciso la gara, che il goal di Iannolino o che l’AST non abbia quasi mai impensierito la porta di Romano passano non in secondo ma in terzo piano, alla faccia dello sportivus. Ypsigro ancora che ti appelli ai giocatori paesani che debbano giocare nella Polisportiva, ti ricordo e penso sia anche il pensiero di molti e che i paesani meritevoli di fare la promozione non sono molti, altrimenti a quest’ora avremmo 22 castelbuonesi degni della Promozione, quindi finiamola con questa storia e con la storia dei vivai, quante società professionistiche hanno cresciuto campioni e come squadra non hanno mai vinto trofei o fatto campionati ad alti livelli? la storia si fà con le vittorie “sul campo”,i giocatori vanno e vengono la squadra resta.Ahahahhaha fallo inesistente, fuorigioco inesistente, rigore netto, fammi il piacere, se succedeva al contrario volevo vedere cosa dicevi Ypsigro, DOVETE imparare a perdere, capisco che lo spendere tanti soldi senza fin’ora aver portato risultati e la contemporanea scalata della Polisportiva vi faccia male allo stomaco ma cosi va la vita, purtroppo l’invidia è una brutta bestia e questi commenti a fine partita che non accettano il verdetto dell’arbitro lo dimostrano. la prossima volta appellatevi alla fine del mondo solo questo vi manca sportivi!!!!

    • Homo Sportivus ha detto:

      bello vedere che capisci di pallone, un vero esperto, se continui così andrai a finire accanto a Pistocchi nello speciale champions league.
      Si è vero le società hanno speso molti soldi per giocatori, trasferte, allenatori, preparatori, fisioterapisti, DS, DG, Capo tifoso, Mortaretti, sciarpe, giacchette, bandierine, e tanto altro.
      Ma alla fine è sempre uno sport se lo vivi così stai attento che se qualche volta malauguratamente la Tua squadra dovesse perdere, potresti andare in cura!!!
      Buon campionato, vincente!!!

      • well done ha detto:

        Tranquillo è più facile che ci vai tu in cura che io, grazie per il complimento, non mi offendo ma la prendo sul ridere perchè mi fate tenerezza, veramente ve lo dico.

    • Utente occasionale ha detto:

      Leggi bene perché non ho fatto nessun riferimento all’arbitro e nemmeno sulla partita. Il discorso che ho fatto non tocca nessuno di questi punti. Questo avvalora la tesi che ho espresso precedentemente. L’importante è che abbia vinto la polisportiva, così potrete dire avere ragione su tutto, anche su discorsi che non riguardano la partita.

      • Homo Sportivus ha detto:

        Tranquillo, la polisportiva continuerà a vincere e tu dormirai sonni tranquilli!!!
        Bye bye

        • well done ha detto:

          Può anche non vincere, il pallone è tondo. L’importante è aver riportato la gente allo stadio, cosa che speranza vostra non sarebbe successa, rimanendo nell’anonimato.

      • well done ha detto:

        Il mio è stato un discorso generale fatto a voi che vi siete scagliati contro la Polisportiva in generale, certo poi sentirti dire che la Polisportiva non perde mai occasione di lanciare frecciatine a chi si è occupato della crescita sportiva e disciplinare,ti rispondo dicendo che da quando la Polisportiva ha iniziato il campionato di Terza categoria, non avete mai perso occasione di far sentire la vostra superiorità a parole, perchè solo questo avete fatto, per non parlare di quest’anno. “In una stagione anomala per i suoi standard,ha cercato prima di tutto di promuovere il vivaio e ha comunque tra i titolari fissi 4 paesani”, ahahahahah mi fate ridere, ma dov’è sto vivaio?nel derby mi sembra fossero 2 i titolari e non 4, certo Cicero era squalificato, come ben sai la regola dei juniores complica le cose, poi ci sono obbiettivi e obbiettivi, magari vi siete posti l’obbiettivo di valorizzare il vivaio, spendendo però più della Polisportiva, poi non mi sembra che a inizio stagione fosse questo il vostro obbiettivo. Quando uno parte con l’idea di valorizzare i propri giovani, non spende come avete speso voi o non dice di puntare alle zone alte e di arrivare prima della Polisportiva. Ripeto sempre e parlo da sportivo i giocatori reagendo al pubblico sbagliano, e se Simone lo ha fatto ha sbagliato, come però bisogna educare i giocatori anche i tifosi devono darsi una calmata, e non dare pugni alle spalle a giocatori per cui non si tifa e tirarsi indietro come codardi e conigli.

        • Utente occasionale ha detto:

          Mi fa piacere che lei rida delle opinioni altrui, spero che (se ne ha) non sia questo il modo con cui educa i suoi figli. Detto questo la saluto, mi pare difficile scambiare delle opinioni con lei. Stia attento però che quando tra qualche anno la polisportiva cesserà di esistere perché non ha delle fondamenta solide(il famoso settore giovanile che lei ha tanto denigrato, considerandolo fondamentalmente inutile perché non porta alla vittoria) e non potrà sostenere tutte queste spese, si dovrà accontentare andare al campo a guardare le partite dell’asd. Che magari non farà campionati di vertice, ma continuerà a farne come ha sempre fatto ed i veri appassionati continueranno a seguirli, che sia promozione o terza categoria.
          Saluti.

          • well done ha detto:

            Beh non si creda l’esperto di turno, con i discorsi che fà, mi sembra che i juniores o i ragazzini che possono fare la fortuna della Polisportiva la società li possegga, guardi prima di pensare a fallimenti vari e ipotetici, guardi in casa propria e stia attento ai suoi di fallimenti. Guardi potrei anche arrivare ad accontentarmi di guardare in un futuro le partite dell’ASD e se lo dovessi fare lo farei da semplice appassionato di calcio, non certo da tifoso.La gente poi è libera di fare quello che vuole, e stia pur certo che ricorderanno le vittorie della Polisportiva o quello che in poco tempo ha fatto la Polisportiva piuttosto che basarsi su un singolo giocatore che ha fatto tutta la trafila per arrivare in prima squadra. Dopo di che la saluto dicendo Iannolino al 73′ stop.

          • Verusca ha detto:

            Caro utente occasionale, forse tra qualche anno la Polisportiva non ci sarà, ma forse le sfugge che questa è una legge della vita, tutto ha un inizio e una fine, resta il fatto che in tra anni ha vinto più che in trenta l’ASD, si aggiorni lei merita altri palcoscenici cioè quelli che da un ventennio calcava l’ASD cioè la terza o seconda. Cordialità

        • ypsigro ha detto:

          well done,lei parla solo x buttare veleno,x litigare e criticare.mica ci si confronta cosi?mica si discute cosi?che ti possiamo dire!!!auguri,buona fortuna,che vinca il campionato la polisportiva.cosi sei contento?giusto x farti capire che qui in questi discorsi non c’è un tifo specifico.non c’è gelosia o invidia che abbia vinto una piuttosto che l’altra squadra.capisco che è difficile x te comprendere xche quello davvero accecato dalla voglia di denigrare l’asd sei tu ed è cosi forte questo desiderio che non guardi in faccia nessuno!non siamo ai livelli cosi alti da snobbare un potenziale paesano bravino.quello di cui parlavo all’inizio e che tu non hai neanche capito è che il nome che porta la polisportiva castelbuonese vuole dire che intanto nasce x i castelbuonesi e poi dovrebbe incentivare i castelbuonesi ad entrare in squadra.cosa dimostrate cosi?di fare un gioco tutto vostro,di fregarvene dei castelbuonesi e addirittura criticate un castelbuonese che potrebbe avere tutte le carte in regola x farsi un nome.dopo di ciò mi auguro che la castelbuonese arrivi in serie a!

          • ypsigro ha detto:

            ah dimenticavo un altra cosa,quando lei well done si reca al campo comunale di castelbuono ogni tanto presta orecchio a ciò che dicono le persone che si guardano la partita?”questo chi è?”e quest’altro?”(riferendosi ai giocatori).poi continuano dicendo “nella terza categoria sono tutti paesani ed è bello vedere giocare il figlio di….il fratello di….ecc ecc” e poi continuano ancora dicendo”sono lontani i tempi di quando il paese era glorioso con tutti paesani in campo (forse di fuori c’era solo giacomo il portierone)!avrò forse divagato nel discorso ma forse e dico forse riuscirà a capire cosa intendo.ah non dimentichi,forza polisportiva castelbuonese…cosi almeno se risponderà non continuerà a criticare e a deridere con le solite nefandezze!

          • well done ha detto:

            io l’ho capito benissimo quello che vuole dire lei Ypsigro, le persone che vengo al campo a chiedere chi è quello li o quello là, probabilmente sono le stesse che al goal di quello li o quello là esultano. A mio parere i tempi sono cambiati e non tutti la pensano alla stessa maniera altrimenti non ci fossero 2 squadre a Castelbuono. La saluto

  7. Antonio2 ha detto:

    CI VOLEVA IL CALCIO PER FARE UN RECORD DI COMMENTI. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.