Lo sviluppo dei sistemi locali. La Regione finanzia il Gal Madonie

Forse ti piacerebbe leggere...

4 Commenti

  1. Antonio2 ha detto:

    Senza soldi pubblici “un si va avanti”. Ed arrivano quasi sempre, puntualmente in prossimità di elezioni (regionali).

  2. Vogliamo ancora credere nella possibilità di poter spendere i fondi comunitari anche se in passato il “sistema” regione Sicilia non ha per niente ben figurato. Questa motivazione ci ha convinto a divenire partner del progetto relativamente allo sviluppo e innovazione della filiera sul turismo sostenibile con l’inclusione di specifici soggetti svantaggiati e/o marginali. Con la consapevolezza che tutto si muove con una lentezza esasperante (i bandi saranno emanati non prima del 2018), continuiamo a spargere piccoli semi nell’arco degli anni con la speranza, vana per tanti ma non per noi, che qualcuno di essi possa germinare in futuro

  3. CI VOLI CURAGGI ha detto:

    il GAL è come la lista elettorale arcipelago sicilia che finirà per mettere insieme il sindaco cicero e quelli di andiamo oltre a sostegno di ferrarello e l’ex sindaco tumminello a sostegno di crocetta
    fanni finta di sciarriarisi e puà suni tutti assimi per gli affari
    il gal ha finanziato nella scorsa programmazione la forgia e l’ammodernamento del forno tumminello

  4. Antonio2 ha detto:

    GAL, SO.SVI.MA., distretti turistici vari,… dovrebbero tutti chiudere i battenti. Il loro “lavoro” dovrebbero farlo gli uffici degli Enti già esistenti: comuni, provincia (o l’entità che è rimasta) e regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.