Lotta in prima linea, da Torino l’appello di un’infermiera castelbuonese positiva al coronavirus

3 Commenti

  1. Paolo Cicero ha detto:

    Cara Fede,
    non credo di avere il piacere di conoscerti ma concedimi questo appellativo affettuoso. Sento il bisogno di ringraziarti per quello che hai fatto e farai ancora, ma anche per le tue parole sincere, schive e ricche di amore per il prossimo, per tutti coloro che in questo momento sono in prima linea, per il tuo lavoro anche se rivendichi, più che giustamente dico io, un trattamento più adeguato per il futuro.
    Vedi, quelle come la tua sono le testimonianze che mi fanno sentire l’orgoglio di appartenere, anche da un’altra residenza, alla comunità di Castelbuono.
    Grazie con tutto il cuore a te e a tutti gli altri che stanno difendendoci da questo assalto e che, ne sono certo, lo annienteranno.
    In bocca al lupo.

    Paolo Cicero

  2. Renato Zito ha detto:

    Ciao Fede. Ho sempre sostenuto che i medici e gli infermieri siano degli eroi, perché si prendono cura del prossimo. Non è un mestiere come un altro. Questa professione si deve sentire dentro, ti prende in ogni parte del corpo e dell anima. E tu ne sei l esempio concreto e, permettimi, l orgoglio di noi tutti. Un abbraccio, a presto.
    Renato Zito

  3. Lavoratore ha detto:

    In Italia non abbiamo mezze misure, passiamo da “miigli cu ‘n navi di bisuigni” a “sono tutti eroi”. Come per tutte le categorie c’è chi fa il proprio dovere con impegno e serietà, alcuni che hanno grandi competenze e poi purtoppo ci sono quelli interessati solo allo stipendio…siamo italiani.
    Capisco che per medici e infermieri al nord è arrivato un impegno importante, ma stanno facendo il proprio dovere. Esattamente come fa il proprio dovere (senza essere eroe) il militare che va in missione, il vigile del fuoco che va a spegnere un fuoco o l’insegnante che prova a portare conoscenza in una scuola dello Zen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.