L’Ulivo chiede al capo dell’ufficio tecnico comunale le attività che si possono svolgere allo stadio ‘Luigi Failla’, diverse dalle partite di calcio

Forse ti piacerebbe leggere...

28 Commenti

  1. Devo concordare nel dire ke se le cose stanno così, trovo sconveniente fare tale manifestazione al campo sportivo. Poichè è evidente che il passaggio dei cavalli provocherebbe uno smottamento delle zolle del terreno, ke poi andrebbero risistemate nella migliore delle ipotesi! Mi auguro ke verrà data rassicurazione in tal senso da chi ha dato l’autorizzazione all’evento!

  2. Luigi il grillo ha detto:

    Trovo assurdo che si tenga chiusa una struttura come il nostro stadio perchè si potrebbe rovinare il fondo con gli zoccoli dei cavalli. e allora chiudiamo le strade perchè i camion potrebbero rovinare l’asfalto! l’organizzazione di qualsiasi evento porta gente allo stadio e a Castelbuono, se poi ci sarà da sistemare qualcosa lo si farà, mica ci vanno con i carri armati!
    Perchè non organizzare un concerto allo stadio o magari traferire l’ypsigrock in quel luogo? ma nessuno naturalmente si pone il problema dei danni che fanno i bassi della musica alle architetture storiche…. mah… siamo un paese molto strano!

  3. Luigi il grillo ha detto:

    e che dire poi dei danni che fanno migliaia di punck rock che come cavallette ogni anno si stabiliscono a san fucà facendo razzia della nostra unica area attrezzata e scempio del nostro bosco? siete mai stati a san fucà il giorno dopo la fine dell’Ypsigrock? ma siccome quell’evento è organizzato dai figli della sinistra non se ne parla o meglio l’ulivo non ne parla!
    Non dico che non si debba organizzare nulla ma solo che si devono trovare gli spazi giusti e non creare polemiche inutili e assurde sul fondo campo, e questi spazi giusti a Castelbuono ci sono anche per l’Ypsigrock che devo riconoscere porta a Castelbuono moltissima gente.

    • Antonio ha detto:

      Discorso veramente insensato complimenti, ma sei mai stato in via mazzini giovedì pomeriggio dopo il mercato? e poi si capisce chiaramente che non hai proprio idea della bellissima realtà musicale che è divenuto ypsigrock. Inoltre sull`educazione dei ragazzi che partecipano al concerto affermi solo menzogne basate sul nulla

    • scarafaggio ypsigrota ha detto:

      Evidentemente è lapalissiano che Luigi il grillo non sa di cosa parla. LETTERALMENTE: non conosce l’oggetto della discussione.
      Ma poi vorrei tanto sapere chi sono questi figli della sinistra che organizzano Ypsigrock?
      Luigi Il Grillo PENSA prima di scrivere.

  4. Il Grillo Castelbuonese ha detto:

    Sono d’accordo che la struttura non debba essere chiusa! Ma utilizzata per fini consoni! I cavalli non saranno carri armati, ma con i loro zoccoli smottano il terreno che poi deve essere risistemato (con dispendio di risorse) e in ogni caso non sarà mai più come prima, se non a rifarlo ex novo! Chiediamolo alle squadre di calcio se sono d’accordo! Il campo poi lo devono utilizzare loro! E in ogni caso visto che fin’ora in via Dante Alighieri ci passano i tir potremmo pure farci le gare con i motocross tanto poi che ci vuole un po’ di asfalto ogni tanto, che vuoi che sia! Sugli effetti acustici dei bassi sul Castello a dire il vero pure io ci ho pensato, ma non posso affermare che ci sia rischio o meno. Ma se la manifestazione si portasse al campo sportivo si snaturerebbe e ci perderemmo economicamente! Su l’utilizzo di San Foca, io non ci sono mai salito, ma credo che basterebbe che gli organizzatori si prendano la briga di controllare ed eventualmente pulire dopo! Come dicevano sopra ogni giovedì dopo il mercato il tutto viene pulito a spese nostre! Se io sporco, io dovrei pulire!

  5. pepe ha detto:

    Durante l’amministrazione Cicero si e’ mai fatto il palio dei cavallI?

    • Voltaire ha detto:

      Durante la sindacatura Cicero abbiamo assistito a banchetti di prima comunione alla Badia, a cene di tronfi urologi ai piedi del Castello, a piazze e vie del paese VENDUTE ai commercianti e ad altre delicatessen del genere. Ora gli ex amministratori e il codazzo dell’ex sindaco hanno scoperto cosa sia la pudicizia e si indignano per le virgole fuori posto.

  6. don Abbondio ha detto:

    quando il saggio indica la luno, lo stolto guarda il dito.
    non contenti delle soperchierie perpetrate soprattutto nella seconda metà dell’ultimo ventennio, cosa si inventano gli sconfitti?
    tirare in mezzo il capo dell’ufficio tecnico che si troverà di fronte al dilemma della risposta:
    se dirà che è compatibile e poi si verificheranno danni la colpa è sua;
    se dirà che non è possibile verrà indicato come sabotatore della manifestazione.

    mostrare la schiena dritta in questo comune è molto rischioso

    • Basta seguire i regolamenti! E le regole!

      • don Abbondio ha detto:

        Devo supporre che lei, signor grillo, non conosce alcuni fatti avvenuti nel passato. Ci risparmi le sue banalità sgrammaticate.

        • Ahhhhhhhhhhhhh! Signor Don Abbondio! La ringrazio per la sua prosopopea! E la sua conoscenza dell’assoluto mondo intero e dell’universo infinito che ci circonda dal macro al micro….e potrei continuare all’infinito, ma evidentemente lei avrà tempo da dedicare alla luna e il dito beh!!!

          P.S. Se non l’avesse capito era una “supercazzola”

          • Luigi il grillo ha detto:

            ma con lo scappellamento a destra o sinistroide??

            bufale a parte ognuno è libero di scrivere come e quanto vuole se nessuno può permettersi di dire ad un altro utente “ci risparmi le sue banalità”
            per fortuna internet è libero, evidentemente qualcuno ancora non lo sa

          • don Abbondio ha detto:

            quello che ho volto segnalare col mio post è la circostanza che il gruppo di opposizione ha fatto una imboscata al capo dell’ufficio tecnico. Ribadisco che ritengo banale il commento del grillo oltre che ovvio ,né riesco a cogliere il messo con quello mio.da dove abbia dedotto tutto il resto devo ammettere che lo ignoro.

    • Voltaire ha detto:

      Caro Don Abbondio, so che non me ne vorrà, ma l’amore per le lettere che ci accomuna mi spinge a rettificare la sua dotta citazione di Confucio nel modo seguente: Quando il saggio addita il cielo, lo sciocco guarda il dito. La differenza tra la luna e il cielo è di sostanza, non di forma e la contemplazione filosofica che noi amiamo non può essere compresa da monsieur le Grillon.
      A propos, lì da voi lo smottamento ha questo significato?

  7. Anonimo ha detto:

    Certo che a leggere i commenti di voi tutti sembra proprio di non abitare a castelbuono ma chi sa dove…
    Partiamo dal fatto che forse l’ulivo non ha capito di aver perso le elezioni ed è convinta ancora d’amministrare, vedi tutte ste riunioni con categorie e compagnia bella, e poi il povero Tummi non può più muover dito senza trovarsi una lettere del Fiasconaro, dai facciamoli lavorar in pace..
    D’altro canto però la cosa più strana e più preoccupante e che, ancora l’amministrazione tace su tutto, sembra imbambolata, o lo è, e poi o voi grandi testate giornalistiche come mai non fate cenno di questo? Dove sono finiti i buoni propositi della campagna elettorare( ne approfitto per ricordare al sindaco che nonostante sia finita lui dovrebbe continuare a salutare la gente)…forse per ora si è troppo impegnati a sistemare i capricci interni?? Sembra non tiri una buona aria con il prof mazzola un po’ offeso per il suo seme che non ha poi trovato terreno fertile per germogliare…..
    Ritornando all’opposizione forse sembra troppo pesante sol perché negli anni passati non è mai esistita?
    Ma torniamo al tema del post….gli zoccoli e il campo…
    Si con Cicero il palio fu fatto, ma a peppe forse sfugge che il campo è stato rifatto, strano e pure i lavori son durati un bel po’, infatti fu trovata una sistemazione diversa, panarello e l’ex centrale…a Luigi il grillo dico che è normale che il giorno dopo l’ypsigrok San foca sia in confusione, ma la invito a osservare l’immenso lavoro dei ragazzi che lo riportano più pulito ed accogliente di prima……tra l’altro che sia organizzata dai figli della sinistra….mmm forse il caro Luigi e stato fuori paese nelle ultime amministrative???svegliatevi gente e siate più onesti almeno intellettualmente…

    Io so’ anonimo punto e basta, senza niknames che vorrebbero magari suggerir o sviar qualcosa sul mio conto…

    • scarafaggio ypsigrota ha detto:

      Esatto. Imbambolata è la parola giusta. Si ha la sensazione che non avessero proprio l’idea di cosa sarebbe significato amministrare e che ogni stimolo o legittima critica disturba la concentrazione. “Non parlate all’autista”, e non fatelo parlare!
      E poi basta con i continui riferimenti alla vecchia Amministrazione!! Sembra che tutto quello che faceva Mario Cicero sia legittimo continuare a farlo ed in caso di critica: “Ma lo facevano pure prima!”. Alla faccia del cambiamento!

    • Luigi il grillo ha detto:

      Caro signor Anonimo, forse avrà letto solo una parte del mio discorso e per questo, se mi permette, ripropongo un paragrafo:

      “Non dico che non si debba organizzare nulla ma solo che si devono trovare gli spazi giusti e non creare polemiche inutili e assurde sul fondo campo, e questi spazi giusti a Castelbuono ci sono anche per l’Ypsigrock che devo riconoscere porta a Castelbuono moltissima gente.”

      con questo intendevo dire che probabilmente ci sarebbero posti più adatti di piazza castello e san foca per l’ypsigrock, posti come lo stadio comunale per i concerti (come si fa in tutto il mondo) e l’area sotto il campetto Totò Spallino per le tende, o magari la nuova area artigianale che è tutta di proprietà comunale. Tutto questo senza sminuire l’impegno dei ragazzi che l’organizzano ma sicuramente con maggior rispetto per i nostri monumenti e le nostre bellezze naturalistiche.

      Ottima l’osservazione sull’abitudine al saluto persa dal nostro primo cittadino e dalla sua consorte che in tempo di campagna elettorale sembrava quasi cambiata.

      L’azione politica della nuova compagine la valuterò quando si comincerà a far qualcosa visto che fino ad ora non ho visto nulla da parte loro.

      Meschino il modo di fare della vecchia amministrazione che organizza incontri inutili e fa solo ostruzionismo spicciolo che non giova al paese, ancora non ha capito di aver perso le elezioni e che ormai contano quanto il 2 di spade quando la briscola è a bastoni!

      In ultimo un appunto per gli accademici della crusca che affollano questa pagina: noi poveri comuni mortali saremo pure sgrammaticati, non abbiamo lauree da sfoggiare (magari comprate in qualche università privata del nord) ma esprimiamo il nostro pensiero anche con frasi sgangherate pensando che i Dottori che tanto si pavoneggiano possano comprenderlo dall’alto della loro formazione. Non ho studiato latino e nemmeno filosofia ma ho l’abitudine di esprimere un pensiero libero e MAI dettato da ordini di partito.

      • Anonimo ha detto:

        Sul tema ypsigrok… L’unicità di questo festival è il castello stesso tante vero che qualsiasi musicista suoni davanti quel monumento rimane estasiato per l’eternità, su i danni che possono provocare le casse, credo che l’arena di Verona sia un esempio di come i nostri avi hanno sempre costruito meglio di noi, ed il nostro castello tranne qualche ammaccatura che io sappia è ancora in buono stato….sul tema ypscampo…crede che se organizzato al Totò spallino si potrebbe restr a ballare fino alle 7 del mattino e poi i paesani lascerebbero dormire in pace i campeggianti…ho i miei dubbi….
        Il meschini dell’opposizione non lo capisco, fa solo il suo dovere, ostruzionismo sarebbe se, mettiamo il caso che la maggioranza presenti molti punti all’ordine del giorno anche di un certo peso, es allora si decide che per far ritardar ciò l’opposizione presenti un gran numero di punti magari simili…bhe ciò non è successo, uno perché ad oggi la maggioranza non ha presentato nulla, ansi mi correggo l’unica cosa che ha presentato è stato un punto copiato alla minoranza,(se non sbaglio sul regolamento dei suoli pubblici)..ed ansi la presidente ha omesso un punto presentato dalla minoranza non convocando la riunione dei capigruppo, a chi e cosa vada attribuito il termine meschino io ora avrei un idea diversa…
        In ultimo spero di non essere un accademico, sicuramente non lo sono e non vorrò esserlo, ed ansi ricordo ad essi che gli studi sui libri senza un vero riscontro con la realtà servon a ben poco…

        So’ sempre l’anonimo, l’unico ed originale…

  8. Che bello quando i sapienti ti guardano dall’alto in basso! Ebbri della loro conoscenza! “Monsieur Le Grillon” forse contemplerà filosoficamente più l’ignoranza, ma poco mi importa non ho pretese di “virtute e canoscenza”! Lascio a voi (A chi mi riferisco ha già capito!) i ruoli di detentori e giudici del Sapere! A me interessa semplicemente esprimere le mie opinioni anche grammaticalmente sbagliate, poiché non saranno certo le sottolineature “eccelse” di alcune personalità ivi presenti a farmi desistere! Poiché conosco questo metodo che osa elevarsi ad aver diritto di far tacere il popolo ignorante, suol perché non ha la dovuta conoscenza! Io racconto del mio e del personale di altri cittadini che nel volgo o nel l’aulico ha diritto di esternare! Per cui pregherei i “Gli accademici della Crusca” di commentare la sostanza più che la forma! Per il resto loro che possono guardare direttamente la luna e non lo dito, dove se lo possono infilare, quest’ultimo, per pudore non ve lo dico! Chiedo scusa a tutti quanti per questo mio sfogo! Ma ci sono abituato e per giunta pur ci godo!

    Con affetto

    Il Grillo Castelbuonese

    • Voltaire ha detto:

      Parbleu, Monsieur le Grillon (confessi che le piace essere chiamato così) vous êtes très arragé! Mais Pourquoi? Vedo che si è innervosito e il suo modo di interloquire sprofonda nella trivialità. E la trivialità non è propedeutica a nessun tipo di ragionamento. E visto che all’orizzonte non si intravedono ragionamenti, almeno ci concediamo qualche vago sorriso.
      Monsieur Louis le Grillet, qui tutti esprimiamo opinioni liberamente, nessuno si sogna di censurare, e per quanto mi riguarda le posso garantire che non prendo ordini da nessuno, meno che mai da fantocci che reggono un partito.
      Infine, le posso garantire – ma lei sarà d’accordo con me – che chi ha comprato una laurea nelle università private del nord, come le chiama lei, ha una prosa che ricorda più quelle sgangherate di cui le parla che la mia. Questo non lo dico per vanità ma perché convinto del fatto che bisogna avere uno stile anche quando si suona il citofono. E non si tratta di avere studiato il latino o la filosofia perché i vecchi artigiani, per esempio, conoscevano l’assonometria e la prospettiva a volo d’uccello senza avere conseguito la licenza elementare. E’ una questione di metodo.

  9. scarafaggio ypsigrota ha detto:

    CHE SILENZIO! Rasenta la reticenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.