l’Unione Madonie avvia l’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica in alcuni comuni

Forse ti piacerebbe leggere...

12 Commenti

  1. Il RE SOLO/E ha detto:

    E noi cambiano i contatori dell’acqua.
    Perché il mondo a noi guarda non abbiamo bisogno di illuminarci. Mentre gli altri per avere visibilità si illuminano per farsi notare

  2. Contadino ha detto:

    A Castelbuono sempre più Buio .

  3. Complimenti veramente ha detto:

    Castelbuono, come sempre escluso. Grazie Unione, grazie Sosvima, grazie sindaco

  4. lampione ha detto:

    ma il comune di Castelbuono era candidato? se lo era perchè è stato escluso? un ulteriore riprova che oltre la fiumara non contiamo niente.
    Gli altri comuni vanno avanti, creano servizi, strutture e ci surclassano per qualità della vita. Castelbuono non ha un cinema funzionante, una palestra coperta utilizzabile da tutti, una piscina o una semplice navetta per Isnello. Si pensa solo ai bar, ai cammaruni per le sagre e a demolire gli edifici scolastici. Nemmeno i dati sulla situazione covid si possono più sapere e nel frattempo le code ai laboratori continuano nell’indifferenza completa dell’inquilino di via Sant’Anna.

    • Finalmente ha detto:

      Per fortuna lo sfratto è vicino

      • Paganini ha detto:

        Attenzione al rinnovo contrattuale. Altro che partite iva e commercianti. Dovrebbero imparare a stare muti e a pensare al loro 27 e nn a quello degli altri, che Comunque hanno studiato molto più di loro messi insieme.

  5. Peppe ha detto:

    Nel corso di qualche anno il Comune di Castelbuono è, totalmente, assente su finanziamenti per interventi migliorativi sulla qualità di vita dei suoi cittadini. L’unico argomento in atto, astenendomi da qualsiasi commento, è rivolto, esclusivamente al teatro “Le fontanelle” o all’abbattimento della Scuola media, eventi da non sottovalutare. Ma in linea generale, non vedo interesse per la sistemazione della pavimentazione di alcune strade cittadine in condizioni precarie, della sistemazione del retro del castello e della relativa villa che risulta nel totale abbandono. Tutti i paesi limitrofi stanno cambiando l’illuminazione pubblica con lampade a LED, con sostanziale risparmio per le tasche dei contribuenti. Non leggo di nessuna pressione o iniziativa comunale per lo stato disastroso della SP 9 Castelbuono-Isnello.
    Ci sarebbero tante altre negatività da segnalare, ma mi limito, solamente, ad alcune.
    Di tutto questo dobbiamo lagnarcene con tutto l’apparato comunale, dove si può notare una incapacità o un lassismo a partecipare, fattivamente, a gare e finanziamenti pubblici.

    • Mea culpa ha detto:

      Io sostengo invece che ci dobbiamo lagnare solo con noi stessi, per aver eletto l’attuale amministrazione.

      • Pino ha detto:

        condivisibile, e se è vero quanto dicono i rumors circa il candidato che dovrebbe sfidare il sindaco in carica per il nuovo quinquennio, la vedo già male. Non credo proprio che possa essere un avversario con qualche possibilità

        • Puppinu sce sce ha detto:

          Chiunque, sarà sempre meglio di questi, CHIUNQUE, pure Puppinu. Come per l’elezione del Presidente della Repubblica, dopo il passo indietro di Berlusconi, CHIUNQUE andrà bene.

          • biscotto ha detto:

            allora candidiamo Antooooooooooooooooooooooooooonio

          • Pino ha detto:

            premettendo che l’attuale amministrazione non mi piace affatto, nè per il merito di ciò che conclude (e soprattutto non conclude) nè per il metodo adottato, una specie di aziendalismo padronale che si dice di radici comunista, devo dire che se si parte con CHIUNQUE… che mi sembra tanto simile a uno vale uno, si rischia solo un altro quinquennio perduto. Non mi spiace ma su CHIUNQUE non sono d’accordo. Il fatto che questi siano ciò che siano non deve far scivolare in considerazioni dell “cuoca di Lenin” tanto citati dai movimenti degli anni che furono, vissuti tra i banchi delle superiori. NO. Assolutamente no. si deve cercare un profilo di persona credibile e che abbia una credibilità da spendere, che non sia una persona con la puzza al naso ed altezzosa e che sia anche vicina a problemi reali della cittadinanza. NON CHIUNQUE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.