Madonie, abbattuti trenta cinghiali in un mese: nuovo stop per colpa della neve

Forse ti piacerebbe leggere...

7 Commenti

  1. Vincenzo ha detto:

    Ricordo al Presidente che nelle zone di Castelbuono ,Pollina e basse madonie non c’è neve, quindi si può continuare a tempo pieno.

  2. Elettore castelbuonese ha detto:

    Abbattuti 30 esemplari di cinghiali in un mese di appostamenti, ma questi cacciatori vanno a passeggiare. ? O sono persone inadeguate a fare questo?
    Con questo passo non si va da nessuna parte, continuate a prendere in giro la gente che oramai ha i C………… Gonfi .
    Quindi se siete bravi andate ad abbattere se ne siete capaci 30 esemplari al giorno,forse in questo modo si comincia a ridurli .
    Aspettiamo risposte.

  3. Ultimo ha detto:

    Una trovata mediatica, per fare un comunicato stampa. Sicuro che le battute ancora non sono iniziate!da quale macello comunale sono passati gli animali? in quale zone sono state fatte le battute? Quale personale ha effettuato le battute?
    Qui ancora si scherza i bracconieri sicuramente quest’anno ne avranno uccisi quasi 1000, Ma trenta sono proprio improbabili

  4. Ultimo ha detto:

    Le zone dove si può praticare il prelievo di cinghiali sono le zone D mi chiedo dove sia la neve in zone D……

  5. Filippo Botta ha detto:

    Complimenti la percentuale degli abbattimenti su un previsto numero di esemplari di 10000 è di 30/10000 pari a 0,000…, evito di fare il conto del periodo occorrente stante fra l’ altro che la proliferazione corrisponde a 0,00.. Ma non importa siamo tutti contenti!!!

    • Sandro Morici ha detto:

      Mi associo alla contentezza per la conta degli…infinitesimali! Eppure saremmo curiosi di conoscere i criteri adottati nella “complessa” operazione, i parametri che la governano, le condizioni geopolitiche al contorno, ecc., visto che…ci sono di mezzo anche i cambiamenti climatici!

  6. Ultimo ha detto:

    Ad effettuare la battute ci dovrebbero essere le guardie forestali, che sono ignare di tutto. Ma che credibilità diamo a questo comunicato, ed alla gente che già nutre poca fiducia verso le istituzioni visto non solo il problema cinghiali ma al degrado che regna sul territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.