Mario Cicero è il nome che circola per la nuova guida del Consorzio turistico Cefalù-Madonie-Himera. Ma la politica ancora tace sull’irregolarità dello Statuto dell’Ente. Il saio della legalità non si può indossare in funzione del luogo in cui ci si trova

Forse ti piacerebbe leggere...

6 Commenti

  1. Antonio2 ha detto:

    Tutti poltronifici inutili alla gente comune ma molto utili ai trombati dalla politica che li okkupano. Questi corsorzi ed enti dovrebbero essere tutti sciolti e gli inquilini, come si suol dire, mandati a zappare.

  2. in attesa ha detto:

    Uomini per tutte le stagioni.

  3. Mario Cicero ha detto:

    Intervengo per evitare che chi nell’anonimato, si arrovelli il cervello in fantasiose ipotesi, capaci solo di alimentare sterili polemiche, venga smentito dai reali fatti.
    Precisiamo subito,che da parte di una larga maggioranza di PRIVATI,sono stato designato come componente del consiglio di amministrazione, perche’ bontà loro, riconosco l’ impegno da me profumo nel settore del Turismo, durante la mia esperienza di amministratore.
    Se poi vi e’ la possibilità di essere chiamato a ricoprire il ruolo di Presidente, sarà un fatto successivo, ruolo che sono disponibile a ricoprire,con la volontà di essere a disposizione di un territorio, che auspico si incammini sempre di più nel percorso di valorizzazione del proprio patrimonio, culturale e ambientale.
    Ribadisco subito che la richiesta viene dai privati, voglio ricordare anche che io ho la partita IVA, infatti, mi chiedo che za zecca “Uomini per tutte le stagioni”, inoltre e’ un incarico senza indennità di carica. E allora tranquilli non mettiamo i buoi davanti al carro. Metteteci alla prova di cosa siamo capaci di fare. I giudizi dopo.
    Mario Cicero cittadino del Mondo che ama le Madonie.

    • stupefatto ha detto:

      É stupefacente la differenza negli scritti di Cicero….a volte pieni di strafalcioni a volte corretti a volte così così….. Quanti ghostwriter stanno dietro i vari esercizi lessicali?

      • Prima gli scecchi ora i buoi ha detto:

        “tranquilli non mettiamo i buoi davanti al carro”, vale a dire li mettiamo dietro, significa che già dalle dichiarazioni di intenti si profila una cosa senza né capo né coda. Come lo slogan cittadino del Mondo.

  4. alex ha detto:

    Largo a gente nuova ,non a coloro che hanno le tasche gia’ piene,perche’ non si concluderebbe nulla,solo i suoi interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.