Mario Cicero, una scelta dolorosa “oggi ho deciso di lasciare questo PD”

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. Sebastiana ha detto:

    Comprendo la sofferenza, Mario, perchè l’ho provata anch’io, quando ho fatto la medesima scelta, un po’ di tempo fa,dopo aver realizzato, che, comportamenti e scelte politiche, messe in campo dal “mio” Partito, nulla avevano in comune con la sinistra che avevo conosciuta sin da bambina e nella quale avevo creduto da donna.Credo sia arrivato il momento di unire le forze,senza opportunismi e senza personalismi, affinchè quel popolo ricco di ideali, principi e valori ormai del tutto persi di vista dagli attuali Dirigenti del PD, possa trovare in una nuova aggregazione politica il proprio habitat naturale.Benvenuto fra di noi!!!!!!!!!!

  2. giovanni ha detto:

    Caro Mario, ho sempre apprezzato la tua correttezza morale e la tua coerenza. Non posso che essere d’accordo con questa tua scelta. Il PD è un partito ormai finito!

  3. Antonio Centonze ha detto:

    Lasciare il PD per Sel è una scelta coraggiosa. Sel è un partito piccolo e senza prospettive se non saprà aprirsi alla richiesta di sinistra vera che c’è in italia.
    Forse tu puoi dare il tuo contributo in tal senso.
    Auguri, compagno.

  4. La Volpe ha detto:

    Non è ancora tempo di vendemmia.. L’uva è acerba.

  5. Ugo ha detto:

    mi devi credere….sottoscrivo quello affermato dal Prof su F.B.

  6. piazza ha detto:

    In tempi non molto lontano affermavi Sindaco che chi lasciava il partito era per interesse personale.
    Non sei stato molto tenero con alcuni di noi che ti avevamo sostenuto in tante battaglie, a volte ti sei lasciato andare con espressioni poco simpatiche verso tanti compagni che avevano fatto la loro scelta di abbandonare il PD locale o DS.IO rispetto la tua scelta un saluto a pugno chiuso.
    scusa se non mi firmo non voglio alimentare polemiche.

  7. Sandro Morici ha detto:

    Per una persona come me e come tanti altri non inscritti ad alcun partito questa decisione appare come un piccolo fulmine nel cielo nebuloso di questo autunno politico. La scelta, pur se “dolorosa”, è ormai presa: a noi restano comunque presenti le qualità di una persona propositiva, vivace, creativa, appassionata della buona politica. Auguri, Mario, e ancora buon lavoro.

    • Jack Cayenna ha detto:

      Ma secondo lei questo autunno politico du cui parla, potrebbe portare all’inverno politico, sua canonica conseguenza?
      E nel caso fosse così, potrebbe ciò essere addebitato alla candidatura del suo diletto nonché mentore?

  8. Fasolo@libero.it ha detto:

    E’ una favola a lieto fine , il mondo politico e cambiato Renzi l’agnellino ,Faraone il filosofo che ha fulminato il territorio .E come dice Morici buon lavoro e tanta coerenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.