Piazza Margherita: domenica 13 novembre banchetto informativo del MeetUp “il Grillo di Castelbuono”

10 Commenti

  1. Antonio2 ha detto:

    #IodicoSI’ a cambiare e non a rimanere impantanati per poi lamentarsi già il 5 dicembre che in Italia non cambia mai nulla.

  2. Utente ha detto:

    Io dico no, perché quando si cambia lo si deve fare in meglio e non con una riforma improvvisata fatta a colpi di maggioranza da un premier non eletto e da un ministro incompetente. Il rischio di una deriva autoritaria è troppo elevato e gli italiani non hanno di certo bisogno di una nuova dittatura fatta per altro da una minoranza che non rappresenta il paese e che tanti danni ha fatto in altre pseudo riforme attuate nei mesi scorsi (vedi scuola)

  3. Antonio2 ha detto:

    Improvvisata? 40 anni di bicamerali, commissioni, saggi chiamati dal Presidente della Repubblica, Napolitano rieletto col presuppisto che si facessero le riforme,… Quanti secoli occorrerà riflettere e studiare ancora? Se il 4 vincerà il no, il giorno dopo ci sarà una legge elettorale al senato super-proporzionale che non darà nessuna maggioranza e ci saranno partitucoli dello 0,5% con un solo senatore. Salvini, D’Alema, Brunetta, Bersani, Grillo, Berlusconi,… sono uniti per il no, ma non di certo per fare alcuna riforma. L’ingovernabilità assoluta.

    • Utente ha detto:

      e che dire di Verdini, renzi, boschi, alfano….. L’accentramento dei poteri su una Camera, che verrebbe eletta con la legge elettorale maggioritaria, permetterebbe ad una minoranza di avere il completo controllo delle istituzioni. Non si abolirebbe il senato ma solo la possibilità del cittadino di eleggere i propri rappresentanti. Il risparmio economico è irrisorio, insomma riforme si ma certamente non questa voluta da pochi incompetenti, dall’Europa e dalle banche!

  4. Utente ha detto:

    E comunque la nostra costituzione non è certamente quella di berlusconi e bersani ma quella voluta dall’assemblea costituente della repubblica meglio conosciuta come commissione dei 75 di cui facevano parte tra gli altri Aldo Moro, Palmiro Togliatti, Giovanni Leone, Antonio Giolitti e tanti altri ben più autorevoli dell’attuale ministro Boschi. L’Italia non ha bisogno di una nuova costituzione ma di applicare con onestà quella esistente.

    • Antonio2 ha detto:

      A quell’assemblea costituente c’era anche un certo Andreotti (pace all’anina sua) soprannominato “belzebù” che in particolare noi siciliani conosciamo bene per certe conoscenze.

  5. Antonio2 ha detto:

    Chi di ferma è perduto. Se vincerà il no l’Italia rimarrà ancora ferma, bloccata dalla paura di cambiare mentre la società reale progredisce a tutt’altra velocità.

  6. Guy Fawkes ha detto:

    LA RIFORMA BOSCHI DEL PARTITO DEMOCRATICO VOLUTO DA JP MORGAN E’ AUTORITARIA E VOLUTA DA POCHI! LA DOBBIAMO SMETTERE DI DIRE CHE CI DOBBIAMO ACCONTENTARE DI QUEL POCO CHE CI DANNO. IL POTERE DEVE TORNARE AL POPOLO E QUESTA RIFORMA LA TOGLIE.

    DI SEGUITO I PRINCIPALI MOTIVI.

    IL MIO PERSONALE E’ CHE SE GLI ITALIANI FARANNO VINCERE IL “SI” DOPO DOVRANNO SMETTERE DI LAMENTARSI DELLE SCELTE DI QUESTO E DEI FUTURI GOVERNI E SUBIRE IN SILENZIO.

    IL 4 DICEMBRE E’ L’UNICA OCCASIONE PER DIFENDERE CHI CI E’ MORTO PER QUESTA COSTITUZIONE CHE BENIGI AVEVA DEFINITO “LA PIU’ BELLA DEL MONDO” (MA NON PENSERA’ LO STESSO DEL CODICE CIVILE DOPO CHE GLI HANNO TOLTO LA PATENTE).

    LA SCELTA E’ NETTA CHI VOTA SI VOTA DARE IN MANO IL PAESE A BANCHE, EUROPA E POTERI FORTI CHE MATTEO RENZI RAPPRESENTA IN QUANTO MANOVRATO DA ESSI.

    1. Il Senato non viene abolito ma è trasformato in dopolavoro di consiglieri regionali e sindaci. Non è serio.

    2. E’ un Senato non eletto dal popolo. Ci sono due modi razionali e trasparenti in Occidente per avere un sistema federale. O nel Senato siedono i governatori delle regioni (come in Germania) oppure i senatori sono eletti come negli Stati Uniti. La legge Boschi è un pasticcio.

    3. Non è affatto abolita la navetta tra Camera e Senato. E’ una bugia. Ci sono dieci procedimenti diversi per cui una legge fa ping pong tra Camera e Senato. Un elemento di confusione

    4. I sindaci e i consiglieri, che entrano in Senato, ottengono automaticamente l’immunità parlamentare. Uno scudo per qualsiasi porcheria avvenga a livello locale e regionale.

    5. Il nuovo Senato non fa affatto risparmiare 500 milioni di euro. Se ne risparmiano solo poco più di 50. E bisognerà pagare spese di viaggio e soggiorno romano ai senatori.

    6. La riforma costituzionale è strettamente legata alla legge elettorale, che nell’attuale scenario tripolare permette ad un partito che rappresenta un quinto degli italiani di avere una maggioranza spropositata alla Camera, eleggersi i giudici costituzionali e imporre il presidente della Repubblica. E mettere i propri uomini alla Rai.

    7. Persino l’ex presidente Napolitano si è accorto che la legge elettorale è impresentabile e ha chiesto di cambiarla. Non ha senso lasciarsi fuorviare da un documentino preparato dal Pd. Il modo più sicuro di mandare in soffitta la legge-truffa oggi esistente è di bocciarla con il No al referendum.

    8. Con l’attuale legge elettorale i capilista sono eletti obbligatoriamente a prescindere dalla volontà degli elettori

    9. Si può essere capilista in 11 collegi diversi e quindi sarà deciso dall’alto anche chi sarà il secondo obbligatoriamente eletto senza tenere conto del parere del cittadino elettore. Un sistema che non esiste in nessun paese di democrazia matura in Occidente.

    10. E’ già stato calcolato che due terzi della Camera saranno in tal modo imposti dalle segreterie dei partiti

  7. Antonio2 ha detto:

    Tutte chiacchiere e visioni di complotto a gogò.
    Il SI’ cambia e fa fare un passo avanti. Il no fa rimanere tutto fermo, immobile, nel pantano.

    • Mondezza ha detto:

      Il si non farà fare alcun passo in avanti così come non è successo con tutte le altre riforme di renzi che hanno solo favorito le banche e i poteri forti senza alcun beneficio per il popolo che sempre più supìno è costretto ad adattarsi e pagare altrimenti sono manganellate!!! Voto NO convinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.