Prossimo Consiglio Comunale di Castelbuono. I punti all’ordine del giorno

Forse ti piacerebbe leggere...

15 Commenti

  1. Crescenzio Purpura ha detto:

    Come volevasi dimostrare il tanto atteso punto all’ordine del giorno relativo alla stabilizzazione o meno dei dipendenti delle cooperative è sfumato nel nulla….
    L’amara verità è che nessuno prende una posizione, tanti paroloni, tanta prosopopea ma nessuno ha le palle di prendere una decisione, si nascondono tutti dietro scuse becere e vili…..se ci fosse stato il coraggio ma soprattutto
    il senso di responsabilità si sarebbe già giunti al dunque, questa è l’amministrazione che merita Castelbuono?
    Che una volta e per tutte il Sindaco, fautore di questa situazione, faccia una scelta senza le becere scuse relative all’attesa di pareri dagli “organi” competenti. Ciò che è certo è che entro la fine dell’anno è obbligatorio trovare una soluzione, ad una situazione ormai incancrenita e senza alcuna tutela per nessuna delle parti, che abbia il coraggio di interrompere questo scempio al 31/12. Vergogna!

    • Cristian cuccia ha detto:

      Ancora non capite le cooperative la festa degli asini ancora servono solo come paniere di voti a cui attingere alle elezioni e cercare di dare seguito alle promesse elettorali alle persone bisognose di lavoro illudendole questa è l’amministrazione castelbuonese infischiandosene di tutti siamo sotto dittatura altro che democrazia vergognatevi

  2. il comunista ( a secondo dei giorni) ha detto:

    domenica c’è un’assemblea cittadina alla sala capriate alle 17

    perchè non partecipate tutti i lavoratori delle coop e dite queste cose ai cittadini????

  3. Concorso ha detto:

    Parlare è sempre stato arti leggia. Vorrei ricordare a quanti fanno solo beceri discorsi che una volta per entrare nelle pubbliche amministrazioni si doveva vincere un regolare concorso. Ci voleva almeno la terza media e bisognava essere di “sana e robusta costituzione fisica”. Bisognava avere la fedina penale pulita ecc. Ecc. Ora vediamo quanti soggetti hanno tutti questi requisiti e cominciamo a parlare. Fare populismo alle spalle di altri è facile. Attuare le cose impossibili è il difficile. Con tutta la comprensione del caso mi dispiacerebbe arrivare al comune e trovare venti portieri. Grazie

    • Cristian cuccia ha detto:

      Andare a parlare in una assemblea che da 20 conosce il problema a mio avviso è una perdita di tempo per rispondere a (il comunista).Per rispondere a (concorso) nel 2005 con quando sono partiti gli (ato)seguendo la LEGGI dello stato gli operai di allora che svolgevano il servizio rsu per i comuni dovevamo transitare agli ato stessi cosa fatta per tutti i comuni siciliani che hanno messo in pratica la legge tranne Castelbuono che non ha messo in atto quella legge ,allora eravamo meno della metà ma la politica è il sindaco di allora insieme a chi diriggeva non ha permesso il transito degli operai , dicendo che il costo del servono sarebbe lievitato,il risultato ad oggi è il seguente:Le cooperative si sono triplicate e con esse anche gli operai ,il costo del servizio è raddoppiato se non mi credere costatare voi stessi,per quanto riguarda la sana robusta costituzione, sappi che passiamo regolare visita medica ,per la fedina penale in questo ambito non è obbligatoria visto che non siamo pubblica amministrazione ma bensì al servizio ,e poi le posso garantire caro (concorso)che a quell’epoca parlo del 2005 quando sono entrato a far parte dell’unica cooperativa esistente, alcune persone si licenziavano pochi giorni dopo perché si vergognavano di raccogliere A MUNNIZZA ,la prossima volta Sarebbe meglio a mio avviso di firmarsi con il suo vero nome e cognome almeno ci si può confrontare alla pari un cordiale saluto a lei (concorso) a quasi dimenticavo anche Castelbuono ambiente dovrebbe attenersi alle leggi in vigore guarda caso il sindaco e lo stesso

      • cittadino ha detto:

        Sei così certo che un cittadino che partecipa ad una assemblea aperta di una forza politica è a conoscenza da 20 anni della vostra problematica di lavoratore della raccolta della munnizza?
        Io non so niente ad esempio e mi auguro sia presente anche l’amministiratore della castelbuonoambiente che possa darci notizie in merito.

        • Cristian cuccia ha detto:

          Ciao cittadino se non conosci la nostra situazione forse non abiti a Castelbuono altrimenti avresti almeno letto una delle centinaia di lettere che abbiamo affisso in giro nel paese che parlava sia dei disagi economici e contrattuali che da quando ci lavoro abbiamo,ma anche dagli scioperi ,assemblee,e stati di agitazione,ma hai ragione anche tu,non per forza devi sapere queste cose. Vorrei dire a chi si firma (noi) non sono questi i commenti di cui abbiamo bisogno, npn sono costrruttivi non bisogna aggredire chi secondo te sbaglia, ricordati ognuno di noi abbiamo libertà di espressione e di pensiero che sia positivo o no, e poi non possiamo pretendere che tutti siano dalla nostra parte

    • Noi ha detto:

      Veramente un commento che lascia senza parole. Caro concorso non sai neanche quello che dici, ti auguro soltanto che tuo figlio passi un decimo di ciò che per vent’anni abbiamo passato e subito noi operatori. Chiunque si nasconda dietro questo nome concorso non conosce assolutamente la vicenda e le problematiche collegate che coinvolgono più di trenta famiglie, auguriamo a te di fare il portiere noi abbiamo la dignità e il coraggio di essere “spazzini” che giornalmente servono la comunità, TACI E VERGOGNATI!

  4. Concorso ha detto:

    Caro noi io ho espresso solo un mio pensiero. Tutti gli auguri che mi hai mandato li rimando ai tuoi figli. Quello che non ti sei mai accorto è che vi hanno tenuto sempre a mensa panza. Vi hanno sempre dato lo stretto necessario per mangiare È BASTA. Perché non facevate casino ai tempi. Non avete mezzi giusti. Vedo persone che fanno il servizio con scopa paletta è sacchetto per la spesa come contenitore per conferire i rifiuti, seguite da due ragazze che giocano col telefonino. Se questa è dignità ne possiamo parlare.possiamo stare qua a parlare per ore. Scusami però voglio sapere da te solo una cosa: tra articolisti, socialmente utili e cooperative quando daremo un lavoro ai tanti laureati e diplomati che si sono fatti il mazzo e sono costretti a fuiri da un paese che non da loro nessun posto di lavoro. Questi quali diritti hanno e avranno visto che i diritti li hanno solo alcuni.? P.s.non c’è bisogno che mi rispondi.

    • Noi ha detto:

      Hai ragione cosa si potrebbe rispondere a chi paragona il nostro lavoro a quello di laureati e diplomati…..ma cosa c’entra….hai poche idee ma ben confuse, è inutile discutere con te. Forse il mio intervento precedente non è bastato a chiarirti le idee…ascolta un consiglio, anziché sparare parole e pensieri a muzzo tanto per fare qualcosa, fatti una bella passeggiata all’aria fresca .

    • Cristian cuccia ha detto:

      Sicuramente non è colpa dei lavoratori delle cooperative la disoccupazione e l’esodo dei laureati ma bensì della classe dirigente che abbiamo, e poi quando loro studiavano ,o il sabato o nelle sere d’estate si divertivano c’era gente come me che si metteva sul comion dei rifiuti a qualsiasi ora sia di notte che di giorno,e credo anche che di tutti i laureati di cui tu parli non si sia presentato nessuno a chiedere di lavorare. Prendetela con chi ti governa non con noi che siamo il gradino più basso troppo facile (concorso) mettici la faccia prima di di buttare la pietra sarebbe più onesto da parte tua buona serata

    • Viscekart ha detto:

      Poi caro “concorso” mi sono attaccato perche’ sono un ragazzo che lavora in una delle tre cooperative e mi sento molto offeso da quello che lei ha scritto a vanvara.
      Le ho dato del buffone perche’ si e’ dimostrato tale, coniglio perche’ si nasconde dietro un pc nascondendo con il nome “concorso” e mi da molto fastidio queste falsita’ in confronto di noi operatori.

      Ti parlo da ragazzo di 34 anni che mi sono DIPLOMATO, soprattutto come tutti i miei colleghi che siamo delle persone con la dignita’ e la voglia di lavorare e grazie alle cooperative che ci sono senno saremo rimasti per strada senza lavoro.

      Sig. “Concorso” almeno una volta abbi la DIGNITA’ di firmarla e magari chiederci scusa o magari ogni chiarimento in piazza con un caffe’ da fiasconaro, la offro io ovviamente!

      Con cordialita’
      Vincenzo Campo.

  5. ILLUSIONISTA ha detto:

    Mai che ci sia un amministratore, un consigliere che partecipi e dia dei chiarimenti alla discussione. Ah …..dimenticavo, questi sono gli amministratori e i consiglieri del CONFRONTO, ovvero ti debbono parlare a quattr’occhi, e con la dovuta maestria ti convincono su tutto, a parole ti promettono e ti risolvono tutti i problemi. MEDITATE GENTE, MEDITATE.

  6. VisceKart ha detto:

    Caro “concorso” sei una vergogna per quello che ha scritto.

    Mi firmo a differenza di ei che dimostra il coniglio buffone dietro a un pc.
    Vincenzo Campo.

  7. Concorso ha detto:

    Caro viscekart sono molto amareggiato per come la pensi. Io avevo espresso solamente un pensiero. Sicuramente sbagliato per chi come te ed altri difendono un diritto che chissà chi vi ha dato o vi ha lasciato in eredità. Il lavoro è un diritto sacrosanto stabilito anche dalla costituzione. Il problema è che quando ce ne è poco lo dobbiamo distribuire un Po a tutti. Allora io mi chiedo: Perché sia tu che altri come te devono lavorare e altri no. Io conosco ragazzi che lavorano nelle cooperative che hanno anche la pensione.pensione più lavoro.conosco persone che non hanno ne pensione ne lavoro. Come vedi i conti non tornano. Non faccio questi discorsi a vanvera ma a ragion veduta.mi nascondo dietro un pseudonimo perché il blog me lo permette come a tanti altri che sparano fesserie tutti i giorni. Quando la redazione non lo permetterà più mi adeguero’ sia io che gli altri. Percio per concludere caro viscekart ringrazia sempre chi ti ha permesso si entrare nelle cooperative sia a te che altri e non sputate nel piatto in cui mangiate perché del domani come sai non c’è certezza. Meditate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.