Respinte dalla maggioranza consiliare le proposte dell’Ulivo per Castelbuono relative alle agevolazioni sull’IMU – anno 2013

7 Commenti

  1. Antonio ha detto:

    invito tutti i cittadini che continuano a ricevere notifiche per pagamento di ICI arretrate già saldate, e che si trovano loro a dover dimostrare di aver pagato, a presentare un esposto per danno erariale alla corte dei conti, vista la pioggia di notifiche con raccomandata R.R. che sotto Natale ci raggiunge.
    Per la serie..NOI CI PROVIAMo a FARVI PAGARE DUE VOLTE

    un tale eccesso di ingiunzioni poi destinate ad essere cnacellate a seguito di ricorso, con dispendio del tempo e denaro privato dei destinatati, ma anche di DENARO PUBBLICO sperperato in ingiustifiate spese postali.

    • bastiano ha detto:

      Caro Antonio è tutto il sistema fiscale in Italia che funziona male.Devi solo augurarti di non far parte mai delle “Attenzioni” degli enti impositori altrimenti devi combattere. Anche quando hai ragione sei costretto a dimostrarlo, a volte, sostenendo inutilmente dei costi che nessuno ti risarcirà e manco ti chiedono scusa per il disagio che ti hanno arrecato. La cosa più graziosa è quando il responsabile del procedimento ti dice:”ha ragione, abbiamo sbagliato, può ricorrere, però, in commissione tributaria”. Come se ricorrere in commissione tributaria è come andare a comprare il pane, cosa che sa fare chiunque. Voglio dire ai responsabili e agli amministratori di non scherzare col fuoco perchè la gente non ne può più di tasse “dovute” figuriamoci per quelle indebite. Siate responsabili nel vero senso della parola .

      • TRIBUTARISTA ha detto:

        Egregio Signor Bastiano, mi permetto di intervenire nella discussione solamente perchè una considerazione fatta da lei non mi convince completamente. Mi riferisco al fatto che lei asserisce di essere andato al Comune per degli avvisi di accertamento ici relativi ad anni precedenti, e che le è stato risposto dal Responsabile del Procedimento che l’ufficio aveva sbagliato e che poteva ricorrere in commissione tributaria. Delle due l’una o mente lei o il Responsabile del Procedimento è un incompetente invitandolo a ricorrere in commissione tributaria,perchè quando un ufficio riconosce di aver sbagliato (capita a tutti)di solito annulla l’avviso in AUTOTUTELA. Credo proprio per esperienza personale che in nessun Comune sono così sprovveduti, pertanto penso che forse non ha ben capito cosa le hanno risposto.

        • bastiano ha detto:

          Sig. Tributarista creda a quello che ho scritto.Non ho parlato di comune ne di avvisi di accertamento ici. Non volendo fare di tutta l’erba un fascio non sia così sicuro che tutti i responsabili siano alla altezza della poltrona su cui siedono e lo dico per esperienza personale. E poi perchè dovrei raccontare una BALLA?

          • TRIBUTARISTA ha detto:

            Egregio Signor Bastiano, mi sembrava che il suo commento fosse di risposta a quello del Signor Antonio (almeno così ho capito). Considerato che in tutte le professioni si trovano quelli bravi e quelli meno bravi, non mi sembra il caso in questo momento (storico) di ridicolizzare o minacciare chi quotidianamente svolge un compito importantissimo e delicato come la lotta all’evasione,almeno che lei non appartenga a quella parte politica che si sente “DISTURBATA E INFASTIDITA” ogni qualvolta si fanno dei controlli. Se può esserle di conforto sappi che nessun Ente porta avanti la logica espressa dal Signor Antonio Per la serie..NOI CI PROVIAMo a FARVI PAGARE DUE VOLTE…. poi si vede.

          • Antonio ha detto:

            veda caro tributarista,

            semel errare licet….

            qui non si tratta di UNA richiesta di quanto già pagato. si tratta di una serie di richieste che la graziosa e solerte DIRIGENTE si affretta ad inviare prima sche scadano i cinque anni entro i quali l’ente può ancora avanzare richieste.

            non una, nè due nè tre.
            mi avvio ad un valore a due cifre.
            mai uno esatto, tutti già REGOLARMENTE saldati

  2. Bastiano ha detto:

    Le dico solo che essendo lavoratore dipendente appartengo a quella parte politica che paga fino all’ultimo centesimo e si incazza quando le verifiche o accertamenti vengono fatti solo su chi già paga. Le ricordo che io pagavo il tiket per il pasto all’asilo, per mia figlia, e gente che mi poteva comprare a peso d’oro era esentato perchè impossidente. In paese ci si conosce, purtroppo. Il mio primo commento voleva appunto sottolineare che il sistema fiscale impositivo e di controllo non funziona. Perchè si cerca chi già paga, si spara spesso nel mucchio e, quando si sbaglia, non si ha la decenza di chiedere scusa per il “fastidio” arrecato ingiustamente e così via. Non ho parlato ne di Comune ne di accertamenti ici ma in generale. Chi può contestare ciò. Massimo rispetto e vicinanza per chi fa il proprio mestiere con competenza. La saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.