Saranno abbattute due palme di Piazza Parrocchia

28 Commenti

  1. ankel ha detto:

    Assessore ma perchè transennare parte della piazza Parrocchia…anche se colpite dal punteruolo rosso mica c’è il rischio che cadano dall’oggi al domani!??? dobbiamo aspettare Natale?? o ke si infettano anche le altre??

  2. don Abbondio ha detto:

    Queste sono le risposte che deve dare un assessore che sa fare il suo mestiere. La risposta non lascia dubbi e spero che venga compresa pure da chi, non potendo fare altro, scrive interrogazioni.

  3. antonio failla ha detto:

    provato con un insetticida ? il rogor uccide il punteruolo rosso un buon trattamento non e meglio di tagliarli??
    visto che sono li da molto tempo!!

    • Antonio2 ha detto:

      Se una persona è ammalata prima si cerca di curarla, mica gli si spara. Così dovrebbe essere anche in questo caso per le palme infestate dal punteruolo rosso. Non so a che livello di infestazione siano arrivate, però dovrebbero tentare qualche soluzione per salvarle tipo quelle proposte in più servizi da Striscia la Notizia.

  4. Antonio2 ha detto:

    Se una persona è ammalata prima si cerca di curarla, mica gli si spara. Così dovrebbe essere anche in questo caso per le palme infestate dal punteruolo rosso.
    Non so a che livello di infestazione siano arrivate, però dovrebbero tentare qualche soluzione per salvarle tipo quelle proposte in più servizi da Striscia la Notizia.

  5. Luca B. ha detto:

    A me le palme in piazza parrocchia non sono mai piaciuto. Numero 1 perchè non sono alberi autoctoni delle nostre zone. Numero 2 perchè hanno sempre coperto la facciata (non sono alberi ornamentali) della Matrice Nuova in barba al rispetto delle norme sul vincolo paesaggistico. In ogni caso è chiaro che il punteruolo rosso va combattuto con tutti i mezzi possibili.

    • rita ha detto:

      occuperanno pure la visuale, ma io li vedevo da 60 anni per me è una caratteristica che ricordo con amore sebbene ne sia lontano da mezzo secolo…………..

    • antonio failla ha detto:

      cosa succede se taglio una pianta secolare nella mia proprieta?

      • Luca B. ha detto:

        Il d.lgs. n. 63 del 26 marzo 2008 ha modificato l’articolo 136 del decreto legislativo n. 42 del 2004 (Codice dei beni ambientali e paesaggistici), inserendo fra i beni immobili di notevole bellezza e interesse pubblico gli “alberi monumentali”, meritevoli quindi di particolare tutela. Non può dunque tagliarli se non previa segnalazione al comune ed alla forestale che devono dare il benestare.
        Ma non mi sembra che le palme siano alberi monumentali…

        • Indaco ha detto:

          Le Palme NON SONO ALBERI e mi meraviglio di lei dato che dice di essere del settore e di conoscere regolamenti vari.
          Inoltre, è vero le le palme non sono delle specie endemiche, ma altre specie vegetali non lo sono come ad esempio: Eucalipto, Salice e cosi via.
          Quindi cosa facciamo le tagliamo? perchè non sono endemiche e a lei non piacciono?

          • Indaco ha detto:

            Inoltre, esistono Palme Monumentali ma non non inteso alla castelbuonese a “a parma” ma le ricordo che esiste un gran numero di palme, oltre 50 specie di cui alcune monumentali.

  6. ma auanni... ha detto:

    “in barba al rispetto delle norme sul vincolo paesaggistico” qui si sta esagerando!

  7. Luca B. ha detto:

    Non si sta esagerando affatto, conosco le normative. So quel che dico. Tutti i manuali di architettura paesaggistica sconsigliano l’utilizzo di alberi “alti” nelle piazze, le soffocano. Noi ora ci siamo abituati, io ad esempio sono cresciuto con la piazza così. Ma chi decise di mettere le palme in piazza parrocchia sbagliò a mio avviso. Provi a piantare una palma davanti una facciata di pregio storico e veda se la soprintendenza no le farà storie.

    • chimico ha detto:

      Ormai, però, fanno parte del paesaggio/panorama di Castelbuono. E’ un po’ come il fatto che non fanno ripristinare la cupola che c’era alla Matrice Nuova, crollata con un terremoto, che ormai non si adatta al contesto di Castelbuono.

      Però, c’è da dire che se è necessario tagliarle, che si taglino pure

      • Luca B. ha detto:

        Secondo me la piazza avrebbe più respiro e sarebbe anche più fruibile. Ci ricorderemmo meglio della facciata della matrice nuova.

        • antonio failla ha detto:

          se vuoi vedere la facciata della chiesa devi semplicemente spostarti davanti la chiesa ma le palme non tolgono niente a nessuno tanto più visto che sono abbastanza alti da permettere di vedere la chiesa e la sua ”storica affacciata”

    • scarafaggio ypsigrota ha detto:

      Bravo Luca. Immaginatevi quattro palme a piazza Castello o a piazza Margherita o a piazza San Pietro o a Santa Maria del Fiore. Ditemi una piazza storica antecedente all’800 che abbia un solo alberello.

      • Voltaire ha detto:

        Quando taglieranno le Palme, a perenne decoro del luogo rimarrà il furgone carta da zucchero del fioraio parcheggiato sul marciapiede sotto i ficus di Piazza Parrocchia. Uno dei tanti lasciti della precedente amministrazione.

    • ma auanni... ha detto:

      giusto che la facciata della chiesa è bella…

    • anonimo ha detto:

      la sensibilità di allora era DIVERSA
      perchè è da poco che preserviamo il passato, altrimenti condanniamo Bramante in contumacia per aver demolito S.Pietro paleocristiana.

      ora siamo all’esagerazione opposta, guai se tocchi la “paglialora”

      LE PALME SONO A TITOLO OGGI UN ELEMENTO ESSENZIALE DI PIAZZA PARRICCHIA,PERCHE’ NE DEFINISCONO IL GENIUS LOCI DA GENERAZIONI. ANCHE SE ALLORA FU FATTO UN INSERIMENTO CHE CON LA LEGGE DI OGGI SAREBBE DISCUTIBILE, MA SOLO CON LA LEGGE DI OGGI (ESAGERATA PER ALTRO VERSO, che INGESSA TUTTO).

      ALTRIMENTI ESTIRPIAMO LE PIANTE DA PIAZZA MARINA!!!

      un po’ di buon senso…

      • anonimo ha detto:

        i manuali di architettura paesaggistica li puoi usare alla totò…

        il gusto non lo trovi nei manuali. lì c’è il “gusto” di una generazione

        ps immagina se mi voglio fare un castello come quello di vignicella…OGGI

  8. Luca B. ha detto:

    Guardate, negli anni ’60 le palme erano ancora alberelli. E la piazza era bellissima! Ricordo ancora che in quel periodo cose belle non ne fecero…
    http://www.centropoliscastelbuono.com/index.php?view=detail&id=2766&option=com_joomgallery&Itemid=224

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.