Se cambiamo la Sicilia cambiamo l’Italia. Intervista a Magda Culotta

Forse ti piacerebbe leggere...

7 Commenti

  1. Lucullo ha detto:

    …connessione tra i politici e il popolo… Nel senso che i politici rubano e il popolo paga le tasse! Fino ad ora non ho visto altre connessioni e questo vale per tutti i partiti

  2. vincenzo ha detto:

    cara Magda
    spero che tu riesca a scuotere noi generazioni più grandi,ma ancora attivi,dalla nostra apatia,indifferenza,scarso senso di democrazia ,e sia di esempio a chi verrà dopo di noi a cambiare i siciliani.
    P:S.
    se mi prometti che non farai inciuci di potere avrai il mio voto

  3. "Presunto Cittadino Pollinese Contro Corrente" ha detto:

    Caro Sindaco (ancora per poco credo) dato che con la sua palese vittoria alle primarie del Partito Democratico quasi certamente (Bersani o chi per lui permettendo), prenderà la strada verso il Parlamento Romano! Se permette, le vorrei porre un quesito etico:

    Non sarebbe stato più opportuno finire il suo mandato per quale noi cittadini l’abbiamo votata, per il ruolo che istituzionalmente ricopre, che eticamente dovrebbe portare a termine, invece di farsi usare come trampolino di lancio per una presunta “svecchiatura” di una classe politica alla quale lei appartiene?

    In sostanza trova corretto lasciare il posto di lavoro per i quali i suoi “datori di lavoro” le hanno affidato, non portandolo al naturale termine?

    Pur comprendendo che Lei sia una risorsa enorme per questo paese (Pollina/Madonie/Sicilia/Italia), credo che come appartenente a quella classe politica che vorrebbe dare un segnale di cambiamento radicale, non avrebbe potuto dare un segnale più etico, del solito spostamento verso “lidi” più soleggiati, con la scusa del “bene del luogo” che rappresenta?

    In quanto appartenente al Partito Democratico, tutti indistintamente non dovreste rappresentare tutti i vostri iscritti? “Dalle Alpi alle piramidi, dal Manzannarre al Reno”?

    In ogni caso le auguro una più lunga e fulgida carriera possibile (come quella dei suoi colleghi più anziani), nella speranza che lei riesca a mantenere fede a ciò che ha promesso, così come fatto nella nostra comunità!

    Cordiali Saluti un Cittadino Qualunque

    • lucullo ha detto:

      più che altro, non sarebbe più corretto portare a termine il programma per cui è stata eletta a Pollina, un programma del quale ha assicurato la realizzazione durante la campagna elettorale, anzichè sfruttare la nomina a sindaco di Pollina come trampolino di lancio verso cariche più blasonate e redditizie?
      Credo che i suoi concittadini, ma anche i suoi potenziali elettori madoniti, non possano che prendere atto che Lei ha preferito la gloria di una poltrona a Roma alla coerenza della sua azione politica!

  4. ottaviox ha detto:

    secondo me v’abbruscia ca na “carusa” fici i scarpi a tutti!

    • "Presunto Cittadino Pollinese Contro Corrente" ha detto:

      No no! Tranquillo! Caro ottaviox! Per me vale per tutti coloro che fanno così (Prassi della vigente classe politica da destra a sinistra)! Inoltre convengo sia con lucullo che con la domanda di pollinese tradito, ma secondo voi il sindaco Culotta darà mai una risposta ai suoi cittadini ed ai potenziali elettori del PD, considerato che nessuno alle prossime elezioni potrà votare direttamente per il sindaco Culotta, a causa di una legge elettorale che tutti schifano, di cui si riempiono la bocca da destra a sinistra (Monti compreso) nel volerla cambiare (in un anno non l’ha fatto neanche lui) ed ora tutti dicono che sarà la prima cosa che faranno! Si si! Sono solo…”chiacchiere e distintivo, solo chiacchiere e distintivo”!

  5. pollinese tradito ha detto:

    Sindaco, alla luce della Sua candidatura a parlamentare nelle liste del PD le volevo chiedere se si dimetterà dalla carica di sindaco e, se si, vorrei sapere se lo farà prima delle elezioni politiche o dopo in modo da garantirsi il posto al comune di Pollina come ruota di scorta dopo le elezioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.