Sequestro autobotte: nota del gruppo consiliare Democratici per Castelbuono

Forse ti piacerebbe leggere...

18 Commenti

  1. pascolo abusivo ha detto:

    L’ultimo capoverso di questo documento è spettacolare.
    Da oggi qualcosa cambierà, si applicheranno le leggi…
    È l’ammissione che in questi 15 mesi abbiamo vissuto a pascolo abusivo.
    E se non si sono applicate le leggi di chi è la colpa???
    Abusi, omissioni, illegalità diffuse.
    Un quadro devastante fotografa questo documento.

    P.s. Ma lo avete fatto leggere al sindaco prima di pubblicarlo???

  2. Abracadabra ha detto:

    no niente, voi in 15 anni non avete impegnato alcuna risorsa per le emergenze.
    Avete fatto solo spettacolo. Poi una cosa. Come mai in paese nessuno ha mai emergenza idrica e i locali si?
    Ci sarà una ragione. Pensateci!

  3. Baldanza ha detto:

    Con questo comunicato si sono rifatti la verginità

  4. Testo che inchioda l’Amministrazione comunale a responsabilita’ precise, un’autoaccusa , un mea culpa ….chi ha scritto è un pentito o un incosciente….e non è a conoscenza del senso delle norme….io consiglio di ritirare il comunicato per evitare che venga letto da un magistrato e vadano a giudizio tutti i componenti del Movimento democratico …la comunita’ perde quando è governata da individui che non agiscono per il bene comune ma per la sovravvivenza dei pochi…

    • Musica! ha detto:

      Su fb ce n’è uno del gostwriter che non è meno delirante di questo…Ma non vi consiglio di leggerlo. Così se la cantano e se la suonano fra di loro

  5. Geniali... ha detto:

    …Ma chi scrive questi comunicati!!! “”È charo che da oggi in poi qualcosa cambierà. Se ciò che si vuole è l’applicazione di norme sempre più stringenti e di divieti non saremo noi a tirarci indietro.”” Da non crederci, una ammissione di colpa senza precedenti. Ma il Sindaco lo ha letto?

  6. mozziconi ha detto:

    Il problema è, a parte quanto già rilevato dai commenti precedenti, che risulta chiaro ed evidente che chi amministra sia sindaco, vice, assessori e consiglieri di maggioranza sono stati a conoscenza di fatti e situazioni di “operato” ai limiti dela legalità o fuori da detti limiti. Complimenti, ma non venite oggi a fare questo tipo di comunicato “da oggi in poi…” , sino ad oggi l’avete fatto per il bene del paese o per un meschino senso di populismo o peggio ancora di interesse elettorale.

  7. NUNTE REGGO ha detto:

    Un’altra carezza affidata alla storia :

    “È charo che da oggi in poi qualcosa cambierà. Se ciò che si vuole è l’applicazione di norme sempre più stringenti e di divieti non saremo noi a tirarci indietro”.

    Non voglio suggerire l’impressione che ho avuto, ma vi invito a riflettere sul significato che può assumere tale afferma-avviso.

  8. Giovanna ha detto:

    Chiarisco intanto che avendo votato il sindaco Cicero non posso avere rancori. Però il dubbio che forse la salute dei cittadini non è stata garantita ce l’ho lo stesso. Naturalmente non parlo della revisione ma della provenienza dell’acqua. Come si fa a dare ad una attività un’acqua che in partenza si sa non essere buona tanto da consigliare l’amuchina? Da dove veniva prelevata quest’acqua? Questo non é aiuto é sdirrubbo perché adesso quando vado a comprare il pane penso chissà con quale acqua l’hanno impastato…

  9. La Verità ha detto:

    Sante parole. Finalmente la verità, in pratica un’autodenuncia.
    Si vede benissimo che il presente comunicato non è stato scritto dal sig. Mario Cicero, attuale sindaco di Castelbuono. Appena ritorna saranno c…i vostri.

  10. Gino ha detto:

    Troppo impegnati ad organizzare le feste estive

  11. Ex-pd ha detto:

    “Ma ci chiediamo se gli amministratori attuali (e conseguentemente gli amministratori che in passato hanno fatto uso degli stessi mezzi) possano essere considerati incoscienti, o peggio, consapevoli di mettere a rischio la salute dei cittadini.”…e la risposta qual’è? Chi scrive questa fogna di comunicato se la sentirebbe di bere in pubblico un litro di acqua presa della stessa “sorgente”? La fareste bere a vostra moglie, vostra figlia se incinta? La fareste bere a vostro figlio neonato?…Capite perché il popolo della sinistra non si vede più rappresentato da voi, con le cose che dite è che mettete per iscritto fareste votare destra anche Berlinguer!

  12. pino ha detto:

    Ricordiamo inoltre che il Sindaco di Castelbuono è anche autorità sanitaria locale su tutto il territorio comunale

    Non mi risulta. ci stava l’ufficiale sanitario, con ufficio presso ex ospedale S.Antonino

    È charo che da oggi in poi qualcosa cambierà. Se ciò che si vuole è l’applicazione di norme sempre più stringenti e di divieti non saremo noi a tirarci indietro.

    Questa è bella!
    Le norme erano già esistenti. si chiamano CODICE DELLA STRADA
    per esempio. Ed è andata bene che il mezzo non è stato coinvolto in sinistri, perché l’assicurazione probabilmente non pagava con autista senza patente e autoveicolo non revisionato.

    • Asl ha detto:

      Autorità sanitaria. E difatti per questo si è premurato di verificare che dal punto di vista della sicurezza sanitaria fosse tutto a posto

  13. pino ha detto:

    a proposito, avete poco da ricorrere

  14. Legalità ha detto:

    Ma poi misero in croce Gesù e liberarono barabba in questo mondo niente cambia.
    Ogni paisi avi u so Santu questi venerano il loro

  15. Cristian cuccia ha detto:

    Questo comunicato sembra sempre più un atto di dolore scritto in politichese, siamo amministrati da NESSUNO!!!!!!!!

  16. bha!!!! ha detto:

    la nostra acqua e’ la piu’ buona del mondo ma se viene messa in una autobotte non conforme diventa l’acqua piu’ schifosa del mondo
    ricordiamolo sempre che il mondo cin guarda e legge anche queste cose speriamo di nnon subire ancora cali al turismo ncastelbuononese che a parte i giorni di alcune manifestazioni l estate di quest anno e’ stata povera di turisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.