Sesso in cambio di soldi a Castelbuono, indagine sui clienti di una ragazza del luogo

9 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Sai che novità? È il mestiere più vecchio del mondo.
    Bella notizia, da far uscire il giorno della Santa Pasqua, poteva tenersela per la settimana prossima, cosa cambiava due giorni in più? L’importante è fare cassetta. Il “giornalista” sa da quanti anni non esiste più la DC, forse non era ancora nato. La sua precisazione risulta alquanto anacronistica, probabilmente il caporedattore del giornale era andato già in ferie per le vacanze pasquali e l’articolo è uscito così, senza correzioni.

  2. Legalità ha detto:

    Mancava la sorpresa nell’uovo di Pasqua

  3. Giornalaio ha detto:

    Oggi un altro articolo sullo stesso caso con le medesime argomentazioni e nulla di nuovo, un bis a cui seguirà un ter solo per scrivere male del proprio paese come avvenuto per altri fatti.
    Rispetto la libertà di stampa ma questa è solo voglia di far carriera denigrando continuamente la propria terra, ripetendo all’infinito le stesse cose negative…

  4. Sara ha detto:

    Come mai non ha già fatto i nomi? Forse perché era Pasqua?

  5. pino ha detto:

    la qualità giornalistica è discutibile e di reati per come è scritto non ce ne sono. La legge Merlin sancisce la fine delle case chiuse ma di per se il meretricio non è reato, se liberamente scelto dalla persona che lo pratica. credo che la pubblicazione di nomi potrebbe dar luogo anche ad iniziative legali in forma di querela per diffamazione a mezzo stampa

  6. Salvo ha detto:

    Colpa della pillola blu

  7. Piro Nicolo ha detto:

    C’ è anche l’ evasione fiscale.

  8. ezio ha detto:

    Perchè tutta questo polverone mi fa venire in mente le parole della canzone di DE ANDRE’ bocca di rosa???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.