Un po’ di TASI per asfaltare Via Dante Alighieri

15 Commenti

  1. gdf ha detto:

    Se la asfaltano come la nuova circonvallazione per Geraci è meglio lascarla cosi’….

    • alex ha detto:

      Una vergogna ,ma il sindaco e i suoi seguaci avevano e hanno gli occhi ” attuppati ??? Vergognatevi farvi consegnare i lavori in questo modo.

  2. purtroppo ha detto:

    Tasi è l’acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014. Essa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.

    La via Cefalù è una strada statale di pertinenza dell’Anas e con la tasi non ha nulla a che vedere purtroppo 🙁
    Encomiabile la proposta visto lo stato della suddetta strada ma prima occorrerebbe documentarsi sui fondi da applicare e sulle competenze.
    ad maiora

  3. Antonio2 ha detto:

    I tratti di strade statali e provinciali che attraversano i centri abitati sono di competenza del Comune se questo supera i 10000 abitanti, perché diventano strade urbane vere e proprie. Se Castelbuono sta sotto, impiegheremo la TASI per altro, ma il Sindaco e l’assessore preposto dovrebbero quantomeno rompere le scatole all’ANAS perché aggiusti la strada al più presto.

    • Anas non pervenuta ha detto:

      e chi ti dice, antonio2, che il sindaco non sta rompendo le scatole all’ ANAS?… purtroppo è tempo di crisi per tutti, anche per l’anas….

      • Antonio2 ha detto:

        E invece a te chi ti dice che il sindaco lo sta facendo? Amenochè “Anas non pervenuta” vuol dire che ci hai provato tu e che hai ricevuto picche. In questo caso, si apprezza il tentativo.
        Cmq, anche l’ANAS sappiamo un po’ tutti com’è stata e com’è gestita. E ora piangono miseria. Ma per carità!

    • purtroppo ha detto:

      le strade statali dentro il centro abitato non sono traversa interna già da parecchi anni, siamo ben al di sotto i 10000, informati meglio.

  4. Giuseppe ha detto:

    Traversa interna o no, sotto o sopra i 10.000 poco importa, sta di fatto che la via Cefalù è ridotta peggio di una trazzera. Per non parlare poi di quando piove, tutti gli avvallamenti diventano degli stagni impraticabili. Non è una strada degna di un paese civile, se tale ancora osiamo definirci.
    Sono reduce da un viaggio in auto nel Nord Europa e le strade sembrano di velluto. Le strade ridotte come la via Cefalù si trovano solo nel terzo mondo. VERGOGNA!

  5. Antonio2 ha detto:

    Il gioco delle competenze è il classico scaricabarile burocratese italico per non far niente e non risolvere i problemi. Io ho segnalato uno dei tanti problemi, non mi frega chi, ma va risolto (punto). Tutto il resto sono chiacchiere che noi italiani-siciliani sappiamo fare benissimo. Nel mondo anglosassone si va al sodo. C’è un problema? Si risolve subito. Non si sta a spaccare il capello in 4 per capire chi deve alzare le chiappe dalla poltrona per agire.

    • purtroppo ha detto:

      Concordo nel merito della questione ma non puoi pretendere di utilizzare la tasi per farlo, è come chiedere al farmacista di serviti una quattrogusti con crudo.
      Che la via Cefalù faccia schifo penso siano tutti d’accordo ma non è con il pressappochismo che si risolvono i problemi. Non puoi dire “sindaco aggiustami sta strada” perchè ti risponderà che non è sua e tutti avremo perso solo tempo, non è spaccare il capello in quattro è semplicemente conoscere le regole di questo assurdo paese.

  6. Antonio2 ha detto:

    A chi lo devo chiedere al prete della mia parrocchia? Il rappresentante di tutti i castelbuonesi, che piaccia o non piaccia, è il sindaco (primo cittadino). Per cui, anche se la competenza è dell’ANAS, è lui che in prima persona deve contattare l’ANAS per risolvere il problema. Che poi i cittadini lo facciano anche per conto loro, tanto meglio. Allora perché deleghiamo le persone a governarci, tanto per spendere un po’ di soldi ad ogni tornata elettorale? E mi sà proprio di sì, visto come va in malora l’Italia. Il tuo ragionamento è proprio quello tipico italiano “non è di mia competenza”. Anche se la competenza e di un altro, si può, anzi ci si deve interessare ugualmente. Questo è lo spirito se si vuole far rinascere l’Italia. Cmq, se ti sta bene Via Dante Alighieri ridotta così, Ok. A me NO.

  7. Giuseppe ha detto:

    Neanche a me. Facciamo come a Caltavuturo, raccogliamo i soldi e ce l’aggiustiamo noi! Poi magari ci aiutano pure i deputati i 5stelle

  8. Purtroppo ha detto:

    Mi spiace contraddirti ma è il tuo il tipico atteggiamento dell’italiano populista che, pur avendo ragione di lamentarsi per un evidente disagio, attribuisce colpe a chi gli conviene invocando soluzioni impraticabili dettate dall’ignoranza che non possono ovviamente portare a nulla. Insomma come fanno i nostri politici quando sparano cavolate solo per farsi notare.

  9. Giuseppe ha detto:

    E allora, quale soluzione praticabile, dettata dalla conoscenza, proponi? (visto che la mia, a tuo dire, è dettata dall’ignoranza?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.