“Un vero colpo di genio… o un colpo di sonno?” L’avv. Lupo scrive al sindaco

Forse ti piacerebbe leggere...

7 Commenti

  1. Piro Nicolo ha detto:

    Su http://www.blogsicilia.it ho appena letto un articolo dal titolo Sicilia rischia di chiudere, servono piu controlli, Musumeci richiama i prefetti. Insomma, Italia veramente NO FUTURE.

    p.s.
    Per le imperfezioni riscontrabili nei miei post chiedo venia alla Redazione ed ai lettori. Il mio laptop si comporta come il prefetto di Palermo e Mario Cicero e finir+a che un bel giorno lo prendero a calci.

  2. Antonio ha detto:

    Più che Italia no future, direi sud Italia e Sicilia non future. Basta che si legga la demografia. Certificata dall’ottimo superMario Castelbuonensis in un suo video di propaganda, modello ovviamente comunista, diffuso su whatzapp che sarebbe relativo a programma di TV2000, il Migliore (sempre castelbuonensis) ci informa sulle ricchezze economiche del nostro territorio e che il castello non può essere estirpato e delocalizzato… e tra le pieghe dei suoi asserti in cui, qui in DISSIDENZA da industria pesante e industria chimica e ARTIGIANATO PESANTE, ci dice che il comune è di 8600 residenti.
    Stiamo velocemente andando giù e a capo di pochi anni saremo 7000 e rotti.
    L’Italia del nord forse sopravviverà entrando nell’orbita tedesca il NE e francese il NO, sotto la Toscana non vedo futuro per nulla.

  3. Cuntintizza ha detto:

    Caro avvocato e cari concittadini, il problema è che uno ormai è schiavo del potere perché senza non avrebbe campato gli altri sono schiavi della politica per avere è ricevere contentini lavoretti, questo è la linfa del tessuto sociale in cui si alimenta la politica brutta. Ultimamente noto che tanti giovani che hanno studiato che sono partiti che vivono fuori da questa fossa perché prima non avevano mai neanche avuto l’entusiasmo di arrivare a C.zo Luminaro per vedere il mondo l’orizzonte o sognare il futuro, visto dall’alto. Ecco oggi siamo sconfitti da un sistema che ha dato solo promesse e manifestazioni di supremazia, ecco il loro SUPER EROE i super poteri su sconfiggeranno solo con la Palamarite o con l’intelligenza il sapere, la cultura.

    • antonio ha detto:

      per l’opposizione. fate una copia dell’atto e mandatelo al Prefetto di Palermo, alla Presidenza della Regione, all’Anci. quanto meno prenderanno nota della secessione castelbuonese dalla Sicilia per annettersi spontaneamente alla Lombardia. Sicuramente ne avremmo servizi migliori. al più capiranno che levatura di amministrazione abbiamo la fortuna di avere, che mette all’albo pretorio tali perle

      • Se non si somigliano non si pigliano ha detto:

        Ma secondo voi se uno non fosse sprovveduto al punto da non sapere che scaricando documenti dalla rete si rischia di essere pescati con le mani nella marmellata starebbe ancora alla corte di questo sindaco?

  4. pensante curioso ha detto:

    Egr. Avv. Mario Lupo, forse il sig. Alberto Acierno,  nel commentare il suo scritto non ha del tutto torto.
       
    Per chi da diversi anni ormai è impegnato a “governare” un vero “esproprio culturale” nella  Comunità castelbuonese, fino al punto da convincersi e permettersi di dichiarare pubblicamente che chi  esprime proprie opinioni  o trascrive  su Facebook citazioni, frasi poetiche e  scritti di altri  autori è un “ladro di cultura”,  è assolutamente impensabile, oggi, permettersi di assumere un “correttore di bozze”, senza destare, in una parte dell’opinione pubblica,  qualche sospetto di improvviso “rinsavimento” . Significherebbe, infatti, per il Sindaco pro-tempore screditarsi di fronte ad un popolo di elettori che finirebbe per negargli il consenso alle prossime elezioni. Del resto, come avrà potuto rilevare, in questa sua presuntuosa e spudorata arroganza, il primo cittadino, è sostenuto e confortato, ormai da tempo,   anche da alcune “fedeli” Associazioni culturali  locali  e dai  “nominati” nelle varie Istituzioni di Castelbuono che non mi pare si siano mai  indignati per il modo  di operare “incolto” del Primo cittadino, nonché Assessore alla cultura.
       “Mala tempora currunt”, dicevano i latini, per lamentare la tristezza dei tempi o la difficoltà di determinate circostanze in cui si vive.
         Pertanto, mi dispiace ammetterlo, ma il suo saggio consiglio al Sindaco di assumere un esperto “correttore di bozze” è del tutto, risibile, inutile ed “indecente”.
       pensante curioso

  5. wikipedia ha detto:

    Ma perché gli amici hanno dei così interessanti curricula?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.