Vasto incendio alle porte di Castelbuono [VIDEO]

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. Rosaria ha detto:

    Adesso tutto sembra risolto, per fortuna. Ma il ciglio della strada SS 286 lambito dalle fiamme, di cui si parla alla fine dell’articolo, non è lo stesso sul quale giacevano da diverse settimane alberi e rami tagliati e lasciati essiccare al sole di questa torrida estate? Alla faccia della prevenzione…

    • Cantoniere ha detto:

      Mentre l’Anas pulisce il ciglio della strada per prevenire incendi accidentali causati dai mozziconi di sigarette buttati dai deficienti dai finestrini delle auto, il comune di Castelbuono ammucchia i rami degli alberi tagliati in “bella vista” sul ciglio della strada. Dei veri geni, non c’è che dire!

  2. Strafottenza ha detto:

    Concordo, l’ho pensato subito pure io. Ma come si fa? Pura irresponsabilità…

  3. Antonio2 ha detto:

    E ti pareva che anche a Castelbuono non doveva esserci, scusatemi, l’imbecille di turno ad appiccare fuoco.
    Chiaramente della “mano” umana non si può essere certi al 100%, ma, statisticamente, sono soltanto meno del 2% gli incendi di origine naturale.

  4. Controcorrente ha detto:

    Chi è il proprietario del terreno?

  5. Contadino ha detto:

    Da oltre 50 anni la zona di Santa Lucia e abbandonata , terreno di proprietà del comune di Castelbuono , nessun sindaco si è mai interessato a pulirlo , nemmeno questa amministrazione che a speso tanto denaro pubblico in lavori non importanti , , oggi quel luogo e l’immagine produttiva di Castelbuono ,dove lavorano tantissimi uomini e donne di Castelbuono. Ci vuole molto poco a fare interventi agricoli, per migliorare la zona .evidentemente questi amministratori hanno una visione diversa.
    Vedi gli alberi tagliati e lasciati a seccare a terra e sono pini e anche Eucalipitus che sono diventati in breve tempo una polveriera ,
    La prevenzione è una parola che è ancora difficile a capire .

  6. Paolo ha detto:

    Sig.ra Rosaria sulla circonvallazione da tre risiedono cumuli di legna nel terreno comunale .Non sono un amico da cuntintizza ma si sapeva che prima o poi sarebbe successo . Chi doveva vigilare o rimuovere o pulire ?

  7. Il sovrano ha detto:

    Quindi il responsabile dell’incendio è chi non ha pulito il terreno niente multa ne denuncia ecco tutto a posto

  8. Grazie ha detto:

    Voglio lasciare qui due parole di ringraziamento a tutti quelli che si sono adoperati nel tempestivo spegnimento dell’incendio che poteva avere conseguenze ben più gravi se non si fosse intervenuto prontamente.
    Ma il ringraziamento più grande va a tutti i dipendenti della Ditta Fiasconaro che sono intervenuti velocemente con le manichette aziendali, uomini e donne che hanno formato un cordone perfettamente addestrato come dei veri Vigili del Fuoco. Si vede che la formazione antincendio è stata fatta adeguatamente e non ha trovato nessuno impreparato. Ancora una volta il privato si dimostra più efficiente del pubblico che non vigila, non pulisce, anzi lascia gli alberi tagliati pericolosamente e vergognosamente ad essiccare a bordo strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.