Il blog nemico CastelbuonoLive esprime parole di conforto all’amico Di Donato

31 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Siete grandi, anzi GRANDI!

  2. Giuseppe ha detto:

    Il Sig. Di Donato ed i suoi compagni vivono fuori dalla realtà e fuori dal tempo. Pensano, o meglio sognano, di vivere nell’Unione Sovietica di Stalin, dove il pensiero di uno deve essere obbligatoriamente quello di tutti, dove non esiste la libertà di pensiero o di opinione, ecc.
    Svegliatevi! I tempi sono cambiati. La Storia vi ha dato torto.

  3. Giuseppe Fiasconaro ha detto:

    Veramente Di Donato ha smentito di avere pronunciato quelle parole riportate in virgolette. Dal comunicato a firma Michele Di Donato e Martino Spallno:
    “Quella del 12 aprile era una assemblea riservata esclusivamente agli iscritti, come peraltro ripetutamente rimarcato dallo stesso Giuseppe Spallino nel suo articolo. Perciò, non essendo presente alla riunione, sicuramente Spallino ha captato qua e là ciò che si è detto e dunque non da riportare virgolettate frasi raccolte e non dette direttamente dalle persone che le hanno pronunciate e, per ciò stesso, non fedelmente riportate.”

    • fronda ha detto:

      Veramente nel comunicato si dice che quelle parole non andavano virgolettate. Da qui a dire che proprio quella frase sarebbe stata smentita ne passa. Inoltre, ciò che preoccupa maggiormente gli estensori del comunicato è fare sapere al paese che non c’è nessuna fronda Spallino (e di questo ci rallegriamo) e che il giornalista-storico “dà conto soltanto di chi ha espresso dissenso rispetto alla scelta dei consiglieri comunali di opposizione, senza fare alcun riferimento ad altri che la sostengono”.

  4. Iscritto al Pd ha detto:

    Io quella sera ero presente, ho visto e sentito cosa si sono detti Michele Di Donato e Martino Spallino. Ed ho letto anche l’articolo di “Supra U Ponti”. Le frasi virgolettate dal giornalista Giuseppe Spallino sono state effettivamente dette, compreso la definizione di “nemico” a Castelbuonolive da parte di Di Donato. Quindi le cose sono due: o ci ha parlato Martino, che è il diretto interessato, con il giornalista o qualcuno dei presenti. E’ inutile che Giuseppe Fiasconaro tenti di girare la frittata, perché ormai la nostra spaccatura è venuta a galla.

  5. Aldo1 ha detto:

    Purtroppo di Donato da quando è segretario non ha fatto altro che far imboccare vie sbagliate al pd, il capogruppo si perde come sempre nella forma che questa volta non è sostanza come ha puntualmente fatto presente il sig. iscritto al pd di cui sopra. Il dissenso c’è prima ancora tra la gente che tra i vostri iscritti. Consiglio alla base del pd di svegliarsi e prendere le distanze da questo modus operandi. Per quanto riguarda il Prof Spallino credo di poter affermare senza onor di smentita che quest’ultimo, per acume politico, per storia e per scuola e formazione politica è 100 spanne sopra il segretario e il capogruppo messi insieme. Cambiate verso prima che sia troppo tardi.

  6. esterefatto ha detto:

    Cari concittadini vi invito a leggere le tre interrogazioni presentate dai gruppi di opposizione (li potete trovare su castelbuono.org) ponendo particolare attenzione alla seconda : NTERROGAZIONE SUL PERCORSO PEDONALE DELLE SOLENNI QUARANTORE . Le opposizioni chiedono di sapere come mai nell’ambito del percorso pedonale della predetta processione, non era presente il divieto di sosta in Via Giovanni Cucco, ed invece era presente il divieto di sosta in Piazza Castello e nella via Salita al Monumento; di sapere se risponde al vero che si voleva modificare il percorso.
    Dopodichè vi chiedo se la mia senzazione di stupore, sconforto, rabbia, etc sia sbagliata o se è condivisibile.
    E’ questa la gente che abbiamo votato per rappresentarci.
    Sono questi i problemi che frenano la crescita del nostra collettività , la loro risoluzione può sfociare in un impulso all’economia del nostro centro, buuu… !!!!!!!!!
    A volte deridiamo e magari ci arrabiamo anche quando dalle varie tv viene dimostrato che i politi nazionali e/o regionali ( coloro che effettivamente determinano le politiche economiche, sociali, etc , di noi tutti), sono dei perfetti incompetenti, ma badiamo bene noi come sempre ci distinguiamo, anche in questo, noi abbiamo il meglio, abbiamo il plus ultra. Tranne che sia io a non capire il loro intendimento, vogliono farci ridere per ridare fiducia ed ottimismo. Ma…..?????

    • Giuseppe ha detto:

      Interrogazioni di grande levatura politica e di grande interesse collettivo. La prossima sarà quella di conoscere quanti gattini ha partorito la gatta della zia Tina del passetto e la successiva sulla colomba che ha fatto i bisogni sulla fontana di piazza Margherita. Hanno proprio esaurito il repertorio: non ci resta che piangere.

  7. Aldo1 ha detto:

    Ho letto l’articolo, e si caro esterrefatto credo che più in basso di così non si possa scendere, vedete a che livello è il consiglio comunale, siamo alle comiche, e la cosa più simpatica è che rimangono inchiodati ai loro posti. Mi viene in mente una frase di un pezzo di Jovanotti quando dice ” ragazzi qui si fa la storia”, a castelbuono con certi soggetti davvero si sta facendo la storia. Ma chi fa la storia, chi? La storia la fa gran parte di quei cittadini che ogni mattina si alzano e si fanno un mazzo così per un pezzo di pane e che conoscono bene quali sono davvero i deficit di questo paese, e questa gente non delega di certo a rappresenterla, gente come il capogruppo che pensa su dove doveva essere il divieto. Io fossi in lui mi dimetterei immediatamente

  8. Ex PD ha detto:

    Oggi si raccoglie ciò che si è seminato negli anni passati.

  9. Utente ha detto:

    Grande castelbuonolive che dimostra l’unico blog davvero imparziale tuttavia credo si stia dando troppa importanza a chi non la ha. A chi per esempio fin quando percepiva uno stipendio osannava l’attuale sindaco per poi denigrarlo a più non posso dopo essere stata scaricata. A chi sconosce il significato di dovere politico e diserta i consigli. Insomma la nostra “meglio gioventù” che ricorda troppo le cialtronerie a cui assistiamo a livello nazionale.

  10. il tempo è galantuomo ha detto:

    Aveva ragione il mio amico Vincenzo Capuana.
    Rileggete gente, rileggete.

  11. Elettore castelbuonese ha detto:

    Quando il portafoglio comincia a svuotarsi, non piace a nessuno…
    Tutti abbiamo visto le dichiarazione dei redditi dei nostri illustrissimi consiglieri comunali,ricontrollate e fatenevi un concetto.

    • Giuseppe ha detto:

      Ho controllato.
      C’è chi si è arricchito, chi con la poltrona si è impoverito, c’è chi si è impoverito perdendo la poltrona.
      In effetti dalla lettura dei redditi, ma ancor di più dal confronto con i redditi passati, si capisce chi con la politica ci guadagnava e chi con la politica ci ha perso.
      Meditate gente, meditate.

    • cittadino ha detto:

      A proposito di soldi e di spesa pubblica, considerato che il presidente del consiglio attualmente svolge il solo compito di convocazione delle sedute cosiliari, oltre a qualche altra comparsata di rappresentanza, sedute che a priori sa che non verrranno effettaute poichè le opposizioni, parte politica di cui fa parte e ne è espressione, non participeranno; considerato che nella sua qualità e nel ruolo che riveste non riesce a convincere i suoi a partecipare alle sedute consiliari, unico luogo deputato al dibattito politico e massima espressione di democrazia; perchè per etica personale e senso civico, non rinuncia alla indennità di carica?????

      • Elettore castelbuonese ha detto:

        Vorrei e mi farebbe molto piacere capire per quale motivo i cittadini Castelbuonesi devono pagare il mensile ad un presidente del consiglio comunale che non ha nessuna autorevolezza nei confronti dei suoi consiglieri comunali.

  12. bene comune ha detto:

    Link
    http://www.madoniegal.it/local/atti_concessione/ATTO%20DI%20CONCESSIONE%20N.%2023.2013%20RISTRINACRIA%20LABORATORIO%20DEI%20SAPORI%20S.R.L..pdf

    ATTO DI CONCESSIONE n° 23/2013 del 18/07/2013
    Il Gruppo di Azione Locale “G.A.L. I.S.C. MADONIE”
    CONCEDE
    Art.1
    (Concessione dell’aiuto)
    – Al Sig. Di Donato Michele Alessandro, nato a San Severo (FG) il 25/09/1968 e residente in
    Castelbuono (PA) via Maurolico n°79, nella qualità di Legale Rappresentante della RISTRINACRIA
    LABORATORIO DEI SAPORI S.R.L. codice fiscale/partita I.V.A. 06172640820 codice identificativo
    della domanda n. 94751906598, CUAA 06172640820 un contributo di € 119.267,40, corrispondente al
    75% della spesa ritenuta ammissibile, per come sotto riportato, ai sensi della misura 312–“ Sostegno alla
    creazione e allo sviluppo di micro – imprese” Azione A, per la Realizzazione di un laboratorio
    artigianale per la produzione di prodotti di gastronomia, da realizzare in viale della Provincia n°
    78/A del Comune di Campofelice di Roccella (PA);

    Contributo pubblico concesso a fondo perduto € 119.267,40

    Per completezza di informazioni il Vice- Presidente del GAL era Mario Cicero, ex Sindaco.

    • Giuseppe Fiasconaro ha detto:

      Per completezza di informazione, il GAL, negli anni 2012-2013, a seguito di bando pubblicato nella gazzetta ufficiale della regione siciliana il 29 maggio 2009, ha concesso contributi a fondo perduto di diverso importo a 44 imprese, tra cui la società il cui legale rappresentante è Michele Di Donato (che peraltro aveva presentato due progetti, di cui uno su Castelbuono, che è stato proprio quello bocciato), ma anche altre 5 imprese di Castelbuono: Cicero Domenico, Palazzaccio Snc, Castelbontà soc. coop, AN.NI Verdi Srl e Panificio Tumminello Snc. Tutte imprese che hanno avuto diritto a quel contributo secondo l’istruttoria svolta da professionisti terzi rispetto ai componenti del consiglio di amministrazione del GAL. Oppure, secondo la logica di “bene comune”, che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi, il revisore dei conti che controlla l’attività del consiglio di amministrazione del GAL (e che è anche la moglie di Antonio Tumminello) avrebbe “favorito” l’azienda di famiglia?
      Smettetela di “buttare fango” sulle persone con illazioni su falsità, nascosti dietro l’anonimato.

      • veritas ha detto:

        Mi viene da dire, per dovere di cronaca, il revisore dei conti non decide su chi beneficia dei contributi finanziati, invero chi fa parte del consiglio ha più voce in capitolo. Vedi a caso quale nome dei beneficiari da sommare ad altre realta compreso gli esclusi. Ma quando parlate vi rendete conto di ciò che dite o nella vostra arroganza di essere depositari di tutte le verità pensate veramente che la gente non sappia leggere tra le righe.

        • Giuseppe ha detto:

          Gent.mo Verità, secondo me non lo fanno apposta. Trattasi di complesso di superiorità, sindrome molto comune tra i sinistroidi italiani in genere e castelbuonese in particolare. Tutto nasce dal seguente postulato: “tutto quello che faccio o che dico io è giusto e tutti gli altri sbagliano”. Creda a me, non lo fanno per cattiveria o per presunzione, ma loro veramente credono di essere sempre nel giusto e tutti gli altri lì a sbagliare.

      • Francesca ha detto:

        Meno male che per la lingua italiana non sono previsti revisori e ognuno può parlare con una lingua e un linguaggio tutta suo. Se poi non si capisce una parola è di secondaria importanza.
        Ma la domanda è un’altra. Dove deve sorgere (o è già sorta) questa attività????

        • veritas ha detto:

          Errori a parte dovuti ad una scrittura veloce, vedo che comunque il contenuto è stato recepito, altrimenti questa replica immediata come si spiega???? Una di questa è oramai quasi una attrazione castelbuonese che provoca pure qualche problema al traffico cittadino.

          • Francesca ha detto:

            Scusi, ma io ho commentato quanto detto da Fiasconaro. Anzi facciamo una interrogazione consiliare a Tumminello il quale deve spiegare, altrimenti è meglio che si dimetta, come mai io rispondo a Fiasconaro e qui il commento va a finire in coda al suo.

      • bastiano ha detto:

        Da cittadino comune che non conosce” le entrate e le uscite della politica” vorrei chiedere a chi ha competenza: come avviene la nomina a revisore dei conti di un Ente tipo Gal ? Si guarda il certificato di matrimonio? Si vince un concorso? Si hanno titoli tali che non si può fare a meno di essere nominati? Bisogna essere mogli o mariti di sindaci in carica? Dateci una certezza. Dormiremo tranquilli….la notte.

  13. Robin Hood ha detto:

    Ora si spiega tutto!!!! Altro che politica con la P maiuscola. Chissà cosa ne pensano quelli del gruppo misto.

  14. capisci a me ha detto:

    Ora si capiscono tante cose.
    Di come si selezionano i gruppi dirigenti anzi no direi diligenti.
    Diligente ed accoscindente al proprio bisogno e quello dei propri amici.
    E chissà quante cose sconosciamo o facciamo finta di non sapere.
    Ora capiamo perché è drammatico perdere le elezioni.
    Capisco perché alcuni contano i giorni che ci separano alle elezioni del 2017 pensando di rivincere.
    Non per risolvere i problemi dei cittadini ma per sistemare i problemi propri e quello di amici diligenti ed accondiscendenti.
    Capisci a me.
    Vi manderemo TUTTI a casa.

  15. Giuseppe ha detto:

    Siamo alle solite. Ogni volta che si pubblica un articolo dove si parla, pur se lontanamente, di uno dei personaggi del PD castelbuonese, arrivano una valanga di critiche. Ma lo volete capire o no che avete sbagliato tutto e che continuate a sbagliare. Errare humanum est, perseverare autem diabolicum, dicevano i latini. Allora, dato che non riuscite a correggervi è meglio che ve ne stiate zitti e che vi ritirate a vita privata. Godete delle gioie delle vostre bellissime famiglie, ci guadagnate in salute e la finirete di rodervi il fegato inutilmente. Ascoltate il consiglio di uno che è più grande di voi, che è sempre stato estraneo alla politica e, per questo, vive felice.

  16. Ex PD ha detto:

    Giuseppe,se c’é qualcuno che ha sbagliato tutto, e il pd locale (cgil)

  17. ugo ha detto:

    Uno schifo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.