Una nuova stagione politica con “Svolta Popolare per Castelbuono “

4 Commenti

  1. Controllo Esterno ha detto:

    Io penso che ogni candidato sindaco:
    deve possedere doti di capacità professionale e un programma di tutto rispetto fin da subito e con i nominativi della squadra;
    Non deve avere fatto il sindaco per più di due tornate perché nelle migliori delle ipotesi trattasi di minestra riscaldata non funzionale allo sviluppo socio economico e culturale di castelbuono;
    Nella sua vita politica non deve essere un voltagabbana ne’ un mancato attuatore di impegni presi e non mantenuti;
    Deve rappresentare un gruppo con una linea sociale di sviluppo tale da essere considerato leader ed espressione;
    Non deve avere anche solo moralmente procedimenti penali o civili in corso con le pubbliche amministrazioni o giudizi di responsabilità anche potenziali con la Corte dei Conti;
    Deve avere un lavoro indipendente o subordinato nella sua vita privata che sia espressione di avere saputo adempiere con diligenza e dignità l’espletamento dello stesso;
    Non deve essere un politico di professione perché le sue principali mire sono diverse da quelle sociali;
    Deve essere un elemento momentaneamente prestato alla politica per adempiere con correttezza e diligenza alle finalità sociali…
    Questo è un quadro di massima, chi non presenta queste caratteristiche o pecca in qualcuna delle condizioni meglio non candidarsi.
    Castelbuono viene prima delle proprie mire personali!!!

    • Si salvi chi può. ha detto:

      Ma soprattutto deve sapere parlare in italiano anche per farsi capire da chi lo ascolta. Non confondere, per esempio, lo stato brado con lo stato ebraico oppure l’aria con l’area etc.

  2. Maria ha detto:

    Bravo condivido in pieno il commento di controllo estremo !! Ormai se non si fa così resteremo nella palude che conosciamo e la decadenza del paese. Aria di primavera
    Grazie

  3. Antonio2 ha detto:

    Ormai ci abbiamo fatto il callo con: svolte politiche, rifondazioni, ripartenze,… ma il problema è che ad ogni elezione siamo sempre “PUNTO E A CAPO”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.