La Mala Educación!

Forse ti piacerebbe leggere...

5 Commenti

  1. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    In effetti sono venuto a conoscenza del fatto che un mio passato commento sul tema dei cassonetti, PUBBLICATO DA ME SOLO SU QUESTO SITO, è stato ripreso da un altro blog locale sul quale non mi sogno neppure di scrivere, e che leggo assai di rado.
    Inoltre pare che lo stesso commento sia stato ripreso e stigmatizzato su facebook da un giovane talento della politica castelbuonese, orfano inconsolabile dei fasti della passata amministrazione.
    In entrambi i casi, poi, pare che il mio commento sia stato a sua volta commentato, ovviamente in maniera negativa nei miei confronti.
    Problemi loro.
    Se questo è il “popolo”, autore delle “voci di popolo” a cui si riferisce il Grillo di Castelbuono, beh…, mi permetto di pensare che il popolo sia altra cosa, e lo ha dimostrato con le ultime elezioni.
    Se invece si trattasse di altre “voci”, si vede che il Grillo di Castelbuono ha le sue fonti che non intende condividere.
    Sempre il Grillo di Castelbuono usa gentilmente nei miei riguardi anche la parola “ipocrisia”: ignoro se si tratti di una citazione letterale delle suddette ” voci di popolo”, o di una sua opinione, ma non me ne frega poi un granchè, anche se non posso non prenderne atto.
    Siccome il Grillo di Castelbuono (chissà come sono invidiosi i cittadini di Isnello, Pollina e Geraci, che non hanno questa fortuna) mi chiama (“addirittura”!) in causa personalmente e in maniera diretta su questo sito che leggo e su cui scrivo finalmente volentieri, mi trovo, mio malgrado, costretto a replicare.
    Il comunicato, che ha immeritatamente impegnato l’attenzione del Grillo di Castelbuono distogliendolo da migliori argomenti per le sue puntuali, profonde ed indispensabili analisi, è del WWF Madonie, che io da alcuni mesi presiedo e rappresento, e di cui fanno parte persone di ogni schieramento politico, o di nessuno, e che hanno votato, e si sono anche candidate, per diverse liste alle ultime comunali, o per nessuna di esse, trattandosi di un’associazione non collaterale a nessuno schieramento politico. Diversi soci e dirigenti, peraltro, non risiedono neppure a Castelbuono. Pertanto è scorretto trascinare questa associazione in polemiche personali e paesane a cui è totalmente estranea.
    Per quello che mi riguarda invece personalmente, come tutti (pardon, forse non proprio tutti) esercito la libertà di espressione e di voto, ma, chiunque avesse prevalso nelle recenti comunali, non sarei certo caduto in preda alle convulsioni come accaduto a diversi concittadini, non avendo nulla da dare o da ricevere da nessuno dei tre candidati.
    E, contrariamente ai molti valletti che affollano la piazza reale e quella telematica di questo paese, non ho mai avuto nessun problema a dissentire pubblicamente, a titolo personale o no, dall’operato di qualsiasi Sindaco o amministratore, che io abbia votato o no, qualunque cosa abbia detto o non detto nei comizi.

  2. Caro Professore Cannizzaro non era mia intenzione suscitare la sua irritazione. Io la conosco, e conosco il suo temperamento “sanguigno”, e lungi da me a volerla provocare! Però su una cosa vorrei dissentire.

    Quando lei afferma nel commento precedente:

    “…Se questo è il “popolo”, autore delle “voci di popolo” a cui si riferisce il Grillo di Castelbuono, beh…, mi permetto di pensare che il popolo sia altra cosa, e lo ha dimostrato con le ultime elezioni.”

    Caro professore è vero o non è vero che l’allora candidato, oggi sindaco, in campagna elettorale aveva promesso di reintrodurre i cassonetti in periferia?

    Quindi se “l’altro popolo” (Il 30% dei votanti!) ha votato anche per questo, perché oggi lei in quanto rappresentante del WWF chiede, “giustissimamente” di rimuovere immediatamente i cassonetti?

    Forse alla luce del suo commento oggi ritiene la scelta del “l’altro popolo” discutibile?

    Ripeto non voglio far sorgere nessuna ulteriore polemica e sappia che ho massimo rispetto sia per la sua figura di rappresentante del WWF (che per il WWF stesso!), ma anche per il suo passato politico e le battaglie che ha condotto.

    Mi auguro solo di un ruolo ancora più incisivo nei riguardo di provvedimenti, che al di là delle strumentalizzazioni politiche, oltre che dal WWF, ma anche da parte della società civile, non si può dare atto che tali scelte siano da rivedere.

    Un ultima cosa, la ringrazio in ogni caso dell’attenzione datami, e so quanto posso essere fastidioso nel mio stra-parlare su fatti e opinioni che spesso siete costretti a sorbirvi.

    Da premettere che io scrivo nel mio blog http://www.ilgrillocastelbuonese.blogspot.com, se Castelbuono Live o qualche altro media riportano le mie riflessioni od opinioni lo fa a rischio di perdere qualche lettore, mi dispiacerebbe qualora fosse effettivamente così!

    Ma come lei giustamente riportava c’è libertà di espressione e di pensiero! Ma visto che ritiene che l’opinione di un cittadino che “presuntuosamente” si permette di esprimerle, mettendole all’attenzione di molti invece di tenerle per se o al massimo di farne argomento di “discussione da bar”, le confido che con il massimo rispetto che ho per lei, mi dispiace che ritenga le mie “analisi profonde” sia inutili che banali! Ho sempre detto che le mie “riflessioni” sono quelle di un normalissimo cittadino che osserva, riflette e poi mette all’attenzione anche per ricevere quelle risposte che diversamente non riceverebbe.

    Per tanto spero di non aver ulteriormente suscitato in lei ulteriori dissapori nei miei confronti! Sono sempre disponibile a un dialogo anche al di là dello schermo di un computer, poiché credo che anche lei mi conosca al di là del mio pseudonimo!

    Ad maiora!

    Il Grillo Castelbuonese

  3. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    Ripeto il concetto: qualunque cosa abbiano detto i candidati in campagna elettorale, e qualunque siano stati i motivi per cui essi sono o non sono stati votati, i cassonetti, a mio parere personale e anche del WWF Madonie, sono da rimuovere.
    Ognuno quando ha votato avrà fatto le sue valutazioni legittime.
    Ma questo è un altro argomento, da campagna elettorale, tematica che a me (purtroppo non a tutti) non provoca fervorini tardivi, e sul quale non mi interessa intervenire, salvo che chiamato in causa.
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.